Proporre una nuova azione collettiva per l’attuale clausola di adeguamento


Primo ingresso: venerdì 6 maggio 2022, 10:32

“La causa collettiva per la rimozione della clausola di tariffazione dell’elettricità ingiusta e abusiva rimane l’unico modo per proteggere i consumatori dagli addebiti illegali dei fornitori di energia elettrica”, ha sottolineato INKA – Federazione generale della Grecia nel relativo avviso.

La Federazione generale dei consumatori della Grecia ha annunciato che avvierà una seconda causa collettiva per l’abolizione della clausola e il rimborso di tutte le somme pagate, lunedì 9 maggio, alle ore 11.00 presso il Tribunale di primo grado di Atene.

“L’annuncio del Nuovo Programma Nazionale di Sostegno ha carattere di sollievo temporaneo alle famiglie e alle imprese collaudate, ed è quindi gradito. Tuttavia, il limite di 600 euro degli aiuti e la prevista sospensione della Clausola di Adeguamento per i soli mesi estivi non eliminano la impasse finanziaria che ha portato la comunità greca”, osserva l’organizzazione dei consumatori.

Inoltre, ha affermato: “Il nocciolo dell’enorme problema sociale ed economico è che la Clausola di adeguamento non solo devasta i consumatori e l’economia del Paese, ma è anche illegale. Pertanto, l’unica soluzione è la sua abolizione attraverso la magistratura”.

INKA – La Federazione generale dei consumatori greci ha aggiunto: “Dopo il riconoscimento ufficiale dell’accumulazione del superprofitto da parte dei fornitori, con il meccanismo delle clausole quando lo catturano e lo applicano, e l’annuncio della loro futura tassazione, i consumatori ora sanno che il” clausola di revisione è l’unica strada rimasta.” per loro e che la lotta per la legalità e la trasparenza della bolletta elettrica è nelle loro mani, attraverso il querela collettiva”.

Ultimo aggiornamento: venerdì 6 maggio 2022, 10:53

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.