La salute ha consegnato attrezzature mediche per oltre 39 milioni di pesos al Simply Evita Hospital di González Catán

Su iniziativa del Ministero della Salute della Nazione in collaborazione con la Repubblica Italiana, nell’ambito del Programma di Sostegno al Settore Sanità Pubblica Fase II, le autorità hanno inviato apparecchiature mediche all’ospedale Simply Evita di González Catán per rafforzare la salute rete sanitaria e garantire un accesso equo a servizi di qualità.

L’investimento nello stabilimento ammonta a oltre 39 milioni di pesos e consiste in un elettrocardiografo, spirometro, sciatica con due satelliti, letto d’ospedale, letto d’ospedale con accessori, carrello e barella di trasferimento. Inoltre è prevista per novembre una seconda consegna di defibrillatori con DEA e pacemaker, elettrocauterizzazione, tavolo operatorio e tavolo operatorio traumatologico.

A nome del portafoglio sanitario nazionale, era presente la vicesegretaria di articolazione federale, Verónica De Cristófaro, che ha ringraziato gli operatori ospedalieri per “aver accompagnato e preso cura della comunità nell’incertezza e nella paura vissuta in questo periodo di pandemia. per fornire cure migliori a tutta la popolazione. Allo stesso tempo, ha sottolineato che “ora dobbiamo sostenere tutte le azioni e le realizzazioni, e riflettere in esse un senso di appartenenza all’ospedale, valorizzando il team sanitario perché l’input che siamo venuti a trasmettere è stato quello di metterlo a proprio agio. e fornire vantaggi. qualità”.

Nel frattempo, il direttore nazionale delle Risorse fisiche, Hernán Barbalace, ha spiegato che “questo investimento in attrezzature mediche serve a garantire e facilitare il lavoro dei team sanitari negli ospedali importanti per il sistema pubblico”.

Si segnala che PROSEPU II è un programma per l’approvvigionamento di attrezzature mediche per ospedali pubblici costituito da un prestito congiunto con il governo italiano di 42 milioni di euro per fornire servizi sanitari di qualità alla popolazione argentina.

All’azione hanno partecipato anche il viceministro per l’assistenza sanitaria globale, Alexia Navarro; il capo del personale della Direzione provinciale dell’ospedale, Agustín López; e il direttore esecutivo dell’ospedale, Valeria Fernández Viña.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.