Baerbock avverte di disinformazione. La Russia deve astenersi dall’attacco

“Dobbiamo stare attenti a non cadere vittime di disinformazione mirata, quindi è importante tenere d’occhio ciò che sta accadendo sul campo”, ha affermato Baerbock. Ha affermato che la disinformazione si è diffusa principalmente dalla cosiddetta Repubblica popolare, dichiarata unilateralmente dai separatisti filo-russi nell’Ucraina orientale. I ribelli venerdì hanno ordinato l’evacuazione dei civili in Russia perché affermavano di essere stati direttamente minacciati dall’approccio aggressivo dell’Ucraina.

“La Russia ha più di 140.000 soldati attorno al confine con l’Ucraina e ora finge di essere minacciata dall’Ucraina”, ha detto Baerbock dell’evacuazione. “L’Ucraina non ha fornito un solo motivo per l’evacuazione”, ha aggiunto.

Secondo Baerbock, la situazione è molto pericolosa, quindi è necessario evitare il rischio di una guerra a causa della disinformazione. “Gli osservatori in loco devono essere le orecchie e gli occhi della comunità internazionale. Gli osservatori ora sono più importanti che mai. Dobbiamo seguire i fatti. Non dobbiamo essere ingenui e non dobbiamo essere ingannati”, ha aggiunto.

Oggi anche l’esercito ucraino ha messo in guardia contro la disinformazione e le provocazioni. Ha affermato che i mercenari erano arrivati ​​​​a Donetsk per provocare provocazioni con le forze speciali russe nella regione.

Baerbock ha anche affermato che l’Occidente è pronto a trarre gravi conseguenze per la Russia in caso di invasione sotto forma di sanzioni politiche ed economiche. Ha definito la violazione della sovranità ucraina una linea rossa.

La Germania ha chiesto alla Russia di astenersi dall’invadere l’Ucraina

Dopo i colloqui con i capi della diplomazia del G7, il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock ha chiesto alla Russia di astenersi dall’attaccare l’Ucraina e di sedersi al tavolo dei negoziati. I ministri degli Esteri del G7, che comprendono Francia, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Canada e Stati Uniti, si sono incontrati a margine della Conferenza sulla sicurezza di Monaco.

“Non commettere errori fatali, ritira le tue truppe, previeni danni in Ucraina e Russia e agiamo”, ha affermato Baerbock dal DPA. Ha detto che era impossibile per la Russia rafforzare la propria sicurezza conquistando altri paesi.

Baerbock ha sottolineato che un possibile attacco all’Ucraina porterebbe a massicce sanzioni economiche e politiche.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.