Potrebbe essere una minaccia per la sicurezza della Repubblica Ceca, dicono i giornalisti degli oligarchi russi

L’influente finanziere russo Grigorij Bubnov si stabilì nella Repubblica Ceca diversi anni fa, dove possedeva diverse società e acquisì la cittadinanza ceca. Questo è un uomo che, secondo le scoperte di Seznam Zpráv, era collegato a persone vicine ai famosi casi di Alexander Litvinenko o Sergei Magnitsky.

La giornalista investigativa russa Anastasia Kirilenko, che ha lavorato presso la redazione russa di Radio Free Europe/Radio Svoboda tra il 2009 e il 2015 e che ora scrive per il sito investigativo The Insider, è incuriosita dai contatti di Bubnov da diversi anni. È anche co-produttore del documentario Putin e la mafia e dal 2014 preferisce vivere a Parigi.

Foto: Anastasia Kirilenko, Elenco delle notizie

La giornalista Anastasia Kirilenko vive a Parigi dal 2014, scrivendo per il sito investigativo The Insider.

In un’intervista per Seznam Zprávy, è rimasto sorpreso dall’atteggiamento delle autorità ceche nel concedere la cittadinanza a Bubnov. Grigorij Bubnov ha rifiutato di comunicare con l’editore Seznam Zpráv, non ha risposto alle domande inviate.

Come ha conosciuto l’imprenditore Grigori Bubnov?

Due delle mie fonti, un avvocato e un banchiere, me lo hanno presentato come un banchiere specializzato in frode fiscale.

L’hai conosciuto di persona?

Non. Ma nel 2013 ho preparato materiale per il programma della BBC Panorama, dedicato alla morte dell’uomo d’affari russo Alexander Perepilicny, che ha lavorato con Bubnov. Ho aiutato i colleghi britannici della BBC a organizzare un incontro con Bubnov a Mosca. Fu uno strano incontro, poiché Bubnov iniziò immediatamente a sviluppare varie cospirazioni.

In un primo momento, ha accusato il giornalista di lavorare per l’intelligence dell’MI-6. Ha anche sviluppato la teoria secondo cui Perepilichny non era effettivamente morto. Ma non nega di conoscere e lavorare con Perepiličn. Non si è lasciato riprendere dalla troupe televisiva.

Bubnov è vicino al Cremlino e Putin?

Non posso dire esattamente. Ma! L’intero schema di riciclaggio di denaro e frode fiscale, evidenziato dall’avvocato Sergei Magnitsky, è collegato al miliardario Sergei Roldugin (padrino della figlia maggiore di Putin, ndr). Si trattava di un intrigo da 230 milioni di dollari, che non sarebbe avvenuto senza la conoscenza dell’allora ministro delle finanze Alexey Kudrin, che era anche vicino a Putin.

Bubnov potrebbe essere in contatto con i servizi segreti dell’FSB?

Lo schema di corruzione che vi ho descritto nel caso esposto dal signor Magnitsky non sarebbe riuscito senza la protezione o la chiusura di un occhio da parte dell’FSB. In passato, diversi media regionali russi hanno riferito di situazioni in cui Bubnov e i suoi collaboratori si vantavano dei loro contatti di potere. Bubnov è inoltre collegata a due piccole banche legate alle autorità russe.

attento

In che modo Bubnov ha affrontato il caso Magnitsky?

Grigory Bubnov è un socio in affari di Alexander Perepilichny, testimone nel caso Magnitsky. Bubnov ha citato in giudizio Perepiličný per debiti. Secondo l’avvocato che rappresenta Sergei Magnitsky, Perepilichny è stato minacciato con armi da persone che agivano per conto di Bubnov. Perepilichny è stato costretto a firmare documenti che doveva dei soldi a Bubnov.

Successivamente, la società associata a Bubnov ha ufficialmente citato in giudizio Peripiličný in un tribunale di Mosca. Alla fine Perepilichny fuggì a Londra e consegnò le prove del caso Magnitsky al finanziere americano Bill Browder. Tuttavia, ci sono molte persone in giro nei casi Magnitsky e Perepilichny.

Qual è il legame di Bubnov con coloro che circondano l’omicidio dell’ex agente dell’FSB Alexander Litvinenko a Londra?

Grigory Bubnov ha collaborato con Dmitry Kovtun di OOO Jirsa. Questa società ha citato in giudizio il sig. Peripiličný, come ho detto poco fa. Kovtun, a sua volta, è socio in affari di Andrey Lugovoi, o meglio è ufficialmente associato di un membro della famiglia Lugovoi, come risulta dal registro di commercio russo. Sembra che Kovtun e Lugovoj stiano raccogliendo fondi attraverso un’oscura compagnia.

Qualcuno potrebbe chiedere come il sig. Kovtun e Lugovoj, i due uomini sospettati di aver ucciso Litvinenko, potrebbero essere allo stesso tempo dietro a tali flussi finanziari. Ma in realtà furono gli ufficiali dell’FSB a ricevere ordini dall’alto. Il signor Lugovoi è ora sotto sorveglianza per attività bancarie nella penisola di Crimea, insieme ad altri due uomini d’affari russi con precedenti penali internazionali.

Perché pensi che il signor Bubnov si sia stabilito nella Repubblica ceca?

In effetti, un giornalista polacco mi ha fatto notare che Bubnov aveva avviato un’attività in Repubblica Ceca. La Repubblica Ceca è uno stato di diritto, il che significa che fino a quando gli investigatori russi non diranno che Bubnov sta utilizzando denaro sporco o criminale per i suoi affari, Bubnov può acquisire proprietà nella Repubblica Ceca come qualsiasi altro investitore.

Forse il signor Bubnov è nostalgico e desidera ardentemente l’era sovietica, forse ha legami con persone che un tempo servivano il vostro regime politico filo-sovietico e ora fungono da intermediari per gli interessi russi. Ho trovato casi in cui sono comparsi mediatori cechi filorussi e funzionari russi corrotti.

Quanto pensi che siano popolari i cechi con gli oligarchi russi?

Molto famoso. La destinazione classica è Karlovy Vary, dove possiedono immobili e allo stesso tempo organizzano un’attività. L’uomo d’affari e critico di Putin Vitaly Ginzburg, di cui segui la storia in dettaglio, descrive come ha visto Alexei Krapivin dal caso noto come la lavanderia automatica russa a Karlovy Vary. Krapivin ha anche ville a Marbella, in Spagna, un altro popolare luogo “russo”. Paradisi immobiliari sicuri per gli investitori russi sono la Costa Azzurra, l’Italia, la Spagna, la Germania e la Repubblica Ceca.

Cittadinanza ceca per i membri dell’FSB

Elenco Negli ultimi mesi, in una serie di articoli, News ha descritto il caso dell’ex ufficiale dei servizi segreti dell’FSB russo Alexander Yegorkin, che ha acquisito la cittadinanza ceca nel 2020. Questa è una persona che in passato ha aiutato a imprigionare i russi. giornalista investigativo Grigory Pask. Come si è scoperto, nella sua domanda di cittadinanza ceca, Yegorkin non ha assolutamente menzionato la sua carriera nell’FSB, che avrebbe potuto facilitare il suo passaggio al passaporto ceco. Tuttavia, il ministero dell’Interno ceco ha dichiarato che era troppo tardi per una possibile multa per la violazione, il termine di prescrizione era passato.

Sei sorpreso che Grigorij Bubnov abbia acquisito la cittadinanza ceca?

Lo trovo completamente assurdo, penso che potrebbe essere una minaccia per la tua sicurezza. È vicino agli agenti dell’FSB sospettati di aver commesso omicidi, di essere parte di una struttura corrotta e di riciclaggio di denaro. E se avesse ricevuto istruzioni dal Cremlino? Immagina la situazione: Putin chiuderà un occhio su ciò che hai rubato in Russia. Invece, avrai il compito di gestire la diaspora pro-Putin all’estero, influenzando i funzionari e i politici cechi…

L’esempio che descrivo è l’ex capo delle ferrovie russe, Vladimir Yakunin, che è entrato in contatto con Miloš Zeman e il suo entourage 20 anni fa. Un esempio è l’uomo d’affari Konstantin Malofeev, indagato in Russia nel 2014 per appropriazione indebita. Successivamente, tuttavia, le accuse sono state ritirate, poiché Malofeyev è stato attivo nell’invasione russa dell’Ucraina e nel parlare con i politici europei di estrema destra.

Franco Fontana

"Fanatico della musica amatoriale. Ninja dell'alcol. Piantagrane impenitente. Appassionato di cibo. Estremamente introverso. Nerd di viaggio certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.