Per via del titolo blando: lo scandalo del razzismo in Italia

Con la prima pagina prima della partita tra Inter e Roma, il quotidiano sportivo “Corriere dello Sport” ha suscitato forti critiche. Riguarda la rappresentazione di due fuoriclasse nere.

Il quotidiano sportivo italiano “Corriere dello Sport” è stato accusato di razzismo con la sua prima pagina. In vista dell’apice della partita di Serie A tra la capolista Inter e AS Roma questo venerdì, il giornale si intitolava “Black Friday” e presentava una grande foto dell’attaccante dell’Inter Romelu Lukaku e del difensore della Roma Chris Smalling.

Il quotidiano sottolinea che prima di trasferirsi in Italia in questa stagione, i due hanno giocato insieme al Manchester United, rispettandosi e sempre fermamente contro il razzismo nel calcio.

“I media alimentano il razzismo ogni giorno”

L’organizzazione antirazzista Fare ha fortemente criticato la foto di copertina. “I media alimentano il razzismo ogni giorno”, ha scritto Fare su Twitter. Anche molti altri utenti di Twitter hanno criticato il titolo. Negli stadi di calcio italiani c’è sempre un coro di razzismo contro i giocatori di colore. Roma, Inter e Fiorentina hanno reagito con rabbia. Il termine “Black Friday” (“Black Friday”) ha avuto origine negli Stati Uniti e ha segnato l’inizio dello shopping natalizio.

L’Inter ha preso il comando della Juventus la scorsa settimana. La Roma è quinta e lotta per un posto in Champions League. Il Corriere dello Sport ha scritto: “Di fronte agli idioti che urlano ‘buu’, domani dovremmo urlare tutti ‘oooh’ (come i ragazzi). C’è un grande Black Friday in corso ma non è lo sconto di fine stagione, se poi un pezzo uno scudetto che dura tutta la stagione”. Il testo si riferisce a Lukaku e Smalling come “due grandi persone di colore”.

Gerardo Lucchesi

"Esploratore hardcore. Fanatico della musica hipster. Studioso del caffè malvagio. Appassionato sostenitore della tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.