Mondiali – Dal paradiso dei ME al “purgatorio”: l’Italia teme il deja vu

Belfast (SID) – La magia della magica estate EM è finita, sono iniziate le grandi vibrazioni: l’Italia campione d’Europa teme il fantasma del 2017 dopo il disastro delle qualificazioni Come sulla strada per la Russia, gli Azzurri devono dopo un umiliante 0-0 in Anche l’Irlanda del Nord adesso ai play-off. Quattro anni fa c’era un terminale contro la Svezia.

“Incubo, ma non finito. Abbiamo ancora un’ultima carta tra le mani”, ha scritto la Gazzetta dello Sport. “Dal cielo EM al purgatorio”, ha riassunto Tuttosport.

Il Corriere dello Sport ha visto il sogno dell’Italia in Coppa del Mondo appeso “a un filo” e ha criticato lo scarso rendimento di Belfast: “C’era un difetto di personalità contro una squadra di club di seconda divisione”.

In primo piano: coach Roberto Mancini e il centrocampista Jorginho. Quest’ultimo è un “fantasma in campo”, rimprovera la Gazzetta dello Sport.

Mancini, aggiunge il quotidiano, è “responsabile di questo fallimento: non è riuscito a contrastare la flessione dopo EM”. Il Corriere, invece, ha visto l’allenatore “tradito dai suoi talentuosi giocatori. Da adesso fino a marzo, gli Azzurri devono ritrovarsi”.

Quindi i dieci secondi classificati e le due squadre che si qualificheranno alla Nations League si sfideranno per i restanti tre biglietti per la Coppa del Mondo. Le partite di semifinale e finale verranno sorteggiate il 26 novembre, l’Italia è testa di serie nella prima fascia e inizialmente ha diritto casalingo.

In finale potrebbe minacciare un duello con il Portogallo per il fuoriclasse Cristiano Ronaldo. Anche la Svezia è un altro possibile avversario, insieme a Polonia, Austria e Russia, tra gli altri.

“Ora”, ha detto Mancini, “le cose si stanno complicando”. Prima della Coppa del Mondo 2018 in Russia, i quattro volte campioni del mondo hanno saltato le finali in Svezia solo nel 1958.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.