Scandalo in Italia dopo il gol annullato a Milano, l’arbitro si scusa per il suo ‘grosso’ errore

È una partita che può essere molto faticosa a fine stagione per i giocatori AC Milan. E incontrare gli arbitri ha molto a che fare con questo. Il Milan ha la possibilità di essere provvisoriamente in testa alla classifica dei rivali dell’Interiste questo lunedì sera con l’incasso dello Spezia, 17° prima del fischio d’inizio. Ma il fischio al 91′, di mister Serra, arbitro di garacambia davvero il gioco.

Gol ingiustamente annullato, il Milan subisce due minuti dopo

Stasera ha già assunto una strana apparizione alla fine del primo tempo.

Gli uomini di Stefano Pioli hanno subito un rigore poco prima del rientro dallo spogliatoio. Mentre il tiratore regolare Frank Kessié è al CAN con la Costa d’Avorio e Zlatan Ibrahimovic non vuole più sparargli dopo alcuni errori, è il tiratore francese. Theo Hernandez che ha preso in carico la punizione… sparando di lato. Il Milan riesce comunque ad aprire le marcature con Rafael Leao, prima del pareggio dello Spezia nel secondo tempo. Poi tutto è cambiato.

Mentre il Milan cercava di strappare la vittoria e riconquistare il primo posto in Serie A, i rossoneri pensavano a strappare la vittoria al 92′ dopo questo gol di Junior Messias. ma l’arbitro non ha lasciato il vantaggio e fischietta prima che Rebic commetta fallo, mentre l’azione continua e il brasiliano riesce a trovare la rete.

Poi quello che doveva succedere, in contropiede finale, lo Spezia arriva a inondare San Siro con un gol al 95′ di Emmanuel Gyasi.

arbitro di gara scusa e annullato il suo errore sul 2-1, anche l’AIA. Il Milan ha deciso di accettarlo. L’arbitro rischia la possibilità di una sospensione dell’arbitro per più di due giorni.

L’arbitro può sospendere due partite, Twitter è su:

  • “Una volta che un arbitro sbaglia, lo ammette e si scusa, mi sembra quasi di non volerlo punire, rispetto a Orsato e ai suoi colleghi che pensano che gli arbitri siano come i capi quando ‘fanno schifo, ma sono mai sospeso.’
  • “Sciocchezze! Il problema non è l’arbitro ma i giocatori che, al minimo contatto, fanno fallo. In quell’azione c’erano 3 milanisti che alzavano la mano prima del gol. Se smettiamo di pressare l’arbitro accadrà. sarà più facile per loro”.
  • “Non ha niente a che fare con il loro ragionamento, sono 2 partite di fila, sono 4 punti, è insostenibile. Se finisci 5° per 1 punto, cosa ci metteranno nei loro 40 milioni di budget?”

© TUTTI I DIRITTI RISERVATI







Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.