Il mondo dello sport piange e rende omaggio a Elisabetta II – Notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro ancora

La regina Elisabetta II è morta, anche il mondo dello sport è in lutto. Il calcio professionistico è stato sospeso in Inghilterra. Molte star dello sport come Lewis Hamilton o Pelé trovano toccanti le parole per dire addio.

Dopo la morte della regina Elisabetta II, anche il mondo dello sport si è fermato e molte star e associazioni hanno espresso apertamente la loro simpatia.

Nel Regno Unito le competizioni sono state annullate e gli eventi sospesi. In Inghilterra, il calcio in Premier League è sospeso fino a lunedì compreso e le tre leghe sottostanti, in Irlanda del Nord completamente. “Come il nostro monarca più longevo, è stato una fonte di ispirazione e ha lasciato un’enorme eredità dopo una vita di dedizione”, ha detto il capo della Premier League Richard Masters.

I professionisti del golf hanno sospeso il loro campionato BMW PGA a Wentworth nel round di apertura di giovedì. Venerdì non ci sono state partite e le bandiere sono state sventolate a mezz’asta. “Rimaniamo fiduciosi di riprendere il torneo durante il fine settimana”, hanno detto gli organizzatori. Il tour ciclistico professionistico britannico è stato cancellato dopo cinque delle otto tappe. Sospese anche le corse di cricket e di cavalli.

Simpatia in tutto il mondo

Stelle sportive nazionali e internazionali mostrano la loro simpatia, così come club e associazioni di tutto il mondo. La regina, morta giovedì all’età di 96 anni, è venerata come una grande figura nella storia mondiale e una sostenitrice di questo sport. Allo stesso tempo, hanno espresso le loro condoglianze alla famiglia reale. La regina Elisabetta II è “una grande sostenitrice dello sport e del movimento olimpico”, ha affermato il presidente del CIO Thomas Bach. È l’unico capo di stato ad aver aperto due Olimpiadi: nel 1976 a Montreal, in Canada, e nel 2012 a Londra.

Calcio

L’organo di governo mondiale FIFA commemora il momento più importante del calcio inglese quando la regina Elisabetta II ha presentato la Coppa del Mondo del 1966 al capitano eletto Bobby Moore. “La comunità calcistica di tutto il mondo piange la perdita di un leader globale che ha commosso e incoraggiato tutti quelli che ha incontrato”, ha scritto il presidente della FIFA Gianni Infantino. L’ex boss della FIFA Sepp Blatter ha descritto la regina come “una persona straordinaria, una roccia per l’Inghilterra negli ultimi 70 anni”.

Leggi anche

Formula 1 a Monza

La Formula 1 piange la morte della Regina Elisabetta II a Monza.

La partita di Coppa dei Campioni con la partecipazione dell’Inghilterra è iniziata giovedì sera con un minuto di silenzio. “La UEFA e il calcio europeo sono profondamente rattristati dalla morte di Sua Maestà la Regina Elisabetta II, una delle figure più rispettate al mondo”, ha dichiarato il presidente della FA Aleksander Ceferin.

La regina sarà sempre legata a uno dei momenti più memorabili del calcio inglese, inclusa la consegna della Coppa del Mondo alla squadra vincitrice nel 1966, scrive la nazionale inglese. “Ci uniamo alla nazione nel piangere la loro perdita”, ha detto la FA. Il giocatore internazionale Jadon Sancho ha scritto su Twitter: “I pensieri e le preghiere sono con la famiglia reale in questo momento triste”. Il collega ufficiale di selezione Harry Kane ha dichiarato: “La regina è stata una straordinaria ispirazione e sarà ricordata per i suoi anni di eccezionale servizio a questo paese”.

Anche ex e attuali stelle del calcio hanno espresso le loro condoglianze. “Sono stato un grande fan della regina Elisabetta II da quando l’ho vista di persona per la prima volta nel 1968, quando è venuta in Brasile per scoprire il nostro amore per il calcio e vivere la magia del Maracanã (stadio) pieno”, ha scritto la leggenda brasiliana Pelé. La superstar del Manchester United Portogallo Cristiano Ronaldo ha scritto su Instagram: “Rendo omaggio alla sua memoria e piango questa perdita insostituibile per il Paese che chiamo casa”.

L’ex opinionista televisivo internazionale del Regno Unito Gary Lineker ha dichiarato: “Una donna davvero straordinaria che ha servito il suo paese con dignità, lealtà e grazia”. Mentre gli ex campioni del mondo Bastian Schweinsteiger e Jude Bellingham d’Inghilterra hanno risposto con un semplice “riposa in pace”, Mesut zil ha definito la morte della regina “triste notizie dal mio paese d’origine”. Il gallese Gareth Bale porse rispettosamente le sue condoglianze: “Riposa in pace, Vostra Maestà”.

tennis

Il vincitore del Grande Slam del record spagnolo Rafael Nadal ha scritto su Twitter: “Le mie più rispettose, sincere e più sentite condoglianze alla famiglia reale britannica e al popolo britannico per la morte di Sua Maestà la Regina Elisabetta II”. Il suo rivale di lunga data in campo, Roger Federer, ha seguito l’esempio. “Sono profondamente addolorato per la morte di Sua Maestà. La sua grazia, grazia e lealtà al suo dovere vivranno nella storia”, ha detto lo svizzero.

Sport motoristici

Il presidente della Federazione mondiale Mohammed Ben Sulayem ha elogiato Elisabetta II come “indiscutibilmente uno dei capi di stato più rispettati che siano mai vissuti”. E più avanti: “Il motorsport, e la Formula 1 in particolare, ha un cuore nel Regno Unito e la famiglia reale ha fornito un immenso supporto e incoraggiamento a questo sport nel corso degli anni”.

Campione del mondo record di Formula 1 Lewis Hamilton commemora la Regina con parole commoventi. “Era davvero come nessun altro e sono grato di aver vissuto durante il suo tempo”, ha scritto Brit su Instagram: “Era un simbolo di speranza per molti e ha servito il suo Paese con dignità, dedizione e gentilezza”. Prima della prima sessione di prove libere del Gran Premio d’Italia, la Formula 1 ha commemorato la defunta regina con un minuto di silenzio.

Atletica

Il presidente della World Association Sebastian Coe si inchina verbalmente al traguardo della vita della regina. È stato una costante amata nella vita di così tante persone nel corso degli anni che è difficile capire che non è più con loro. “Nei ruoli più impegnativi, ha dimostrato un’incredibile leadership, grazia, saggezza e forza d’animo, toccandoci in tutta la società, compreso lo sport”, ha detto il due volte campione olimpico dei 1500 metri, che ha ospitato le Olimpiadi di Londra 2012. Non dimenticherà mai il suo impegno. pieno di loro per rendere la partita vincente.

Anche la quattro volte campionessa olimpica di lunga distanza Mo Farah, che è stata nominata cavaliere dalla regina per i suoi successi, ha espresso le sue condoglianze. “La regina era amata in tutto il mondo e significava molto per molte persone. Incontrarla è stato uno dei più grandi onori della mia vita. Ricorderemo il suo calore e la sua devozione al popolo britannico al di fuori del suo regno”, ha detto. Somalia.

Altri sport

L’ex campionessa mondiale di scherma Claudia Bokel ha augurato alla regina un riposo in pace e ha pubblicato un video su Twitter della partita a Londra, dove Elisabetta II è stata finalmente paracadutata nello stadio tramite il doppio della regina con James Bond in vista. Anche i campioni di boxe britannici Tyson Fury e Anthony Joshua hanno espresso le loro condoglianze. “I pensieri e le preghiere sono con la mia regina stasera che Dio sia con lei”, scrisse Fury, mentre Joshua gli augurava di riposare in pace.

© dpa-infocom, dpa:220909-99-693007/3

Gerardo Lucchesi

"Esploratore hardcore. Fanatico della musica hipster. Studioso del caffè malvagio. Appassionato sostenitore della tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.