Calcio in Italia: nuovo allenatore, vecchia top star

L’Inter, d’altra parte, ha negoziato un accordo multimilionario con il Chelsea FC, squadra della Premier League, e ha ceduto il capocannoniere belga Romelu Lukaku. Il 28enne è passato da campione d’Italia a campione di Champions League dall’Inghilterra. In attacco l’Inter ha poi ingaggiato subito l’ex giocatore del Wolfsburg di origine bosniaco-erzegovina Edin Dzeko, trasferitosi al nord Italia dall’AS Roma, club della capitale. Ma deve ancora dimostrare se il 35enne può sostituire Lukaku.

Gli attaccanti Olivier Giroud e Tammy Abraham, provenienti dal Chelsea, sono i nuovi giocatori del campionato. Il 34enne francese Giroud ha firmato per l’AC Milan, dove giocherà insieme al veterano attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic. Nella prima amichevole sembrava già convincente con la maglia rossonera. Il 23enne Abraham è ora inserito nella rosa della AS Roma.

L’Inter ha battuto il record per nove anni consecutivi dalla Juventus Torino con il titolo. Nonostante siano una squadra forte, i bianconeri di Torino non hanno ancora raggiunto i loro obiettivi per questa stagione in un anno sportivo tumultuoso con i loro piani di Super League falliti. Nell’ultima giornata della partita, devono ancora preoccuparsi di partecipare alla Champions League. In questa stagione, con Juve e Inter, anche il Milan vuole posizionarsi come un contendente al titolo.

C’è anche una discreta rotazione della posizione di capo allenatore. L’allenatore campione Antonio Conte ha lasciato l’Inter perché i piani di austerità del presidente del club cinese Steven Zhang non sono stati all’altezza delle sue aspettative. Per lui è arrivata la leggenda laziale della Roma, Simone Inzaghi. Gennaro Gattuso, Campione del Mondo 2006, si è rapidamente guadagnato un posto sulla panchina dell’AC Fiorentina dopo aver lasciato l’SSC Napoli non avendo raggiunto i suoi obiettivi per questa stagione. Meno di un mese dopo ha lasciato la Fiorentina per una disputa con il club

All’AS Roma, i tifosi si sono accalcati per accogliere l’allenatore portoghese José Mourinho come nuovo allenatore. Veniva dal Tottenham Hotspur in Premier League. Undici anni fa lasciò il campionato italiano dopo aver vinto il triplete con l’Inter. Quindi, prima dell’inizio della stagione, al Tevere c’è speranza per una stagione di successo con un nuovo allenatore esperto in campionato. Tuttavia, ha scoperto che le sue truppe avevano ancora punti deboli in alcune aree. “La parola tempo è un concetto chiave, ma senza migliorare i risultati sarei davvero frustrato”, ha affermato recentemente il 58enne dai media.

Gerardo Lucchesi

"Esploratore hardcore. Fanatico della musica hipster. Studioso del caffè malvagio. Appassionato sostenitore della tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.