Polonia: crescita del 5,7% nel 2021

L’economia polacca è cresciuta meglio del previsto, in particolare del 5,7% l’anno scorso, il ritmo più veloce dal 2007, secondo le statistiche preliminari dell’ufficio statistico del paese, mentre si riprende dalla pandemia di coronavirus, secondo Reuters.

L’economia dell’Europa centrale sta cercando di costruire sulla ripresa del 2021, trainata dalla domanda dei consumatori, ma deve affrontare difficoltà come i vincoli dell’offerta globale che hanno colpito la produzione industriale nella seconda metà dello scorso anno.

Con l’inflazione in tutta la regione ai massimi pluriennali, le banche centrali, come la Polonia, si stanno rivolgendo a rialzi dei tassi.

I dati per la Polonia mostrano che la domanda interna è forte nel 2021.

“Sappiamo che l’economia ha chiuso l’anno scorso a un ritmo molto alto”, ha affermato Adam Antoniak, capo economista di ING Bank Slaski.

“Stiamo vivendo un boom dei consumi e questo, in termini di politica monetaria, combinato con l’inflazione elevata, sta guidando ulteriormente l’inasprimento della politica monetaria”.

La crescita nel 2021 è stata superiore alla previsione mediana degli analisti del 5,5% in un sondaggio Reuters e la più veloce da quando il PIL è cresciuto del 6,7% nel 2007. L’economia si è ridotta del 2,5% nel 2020.

La Banca nazionale polacca, che da oltre due decenni combatte l’inflazione all’8,6%, ha aumentato il tasso di interesse di riferimento di 215 punti base al 2,25% da ottobre.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.