McLaren, Aston Martin e Morgan hanno nuovi capi

In pochi giorni, tre case automobilistiche britanniche hanno annunciato cambiamenti nel loro top management. L’ultima notizia è che il capo dell’Aston Martin Tobias Moers rinuncerà al suo ruolo, con effetto immediato. Il motivo, secondo le informazioni disponibili, era un conflitto con il proprietario dell’azienda Lawrence Stroll.

Il sito web di Autocar, che lo riportava, scriveva anche che la sua partenza era stata a lungo ipotizzata come dovuta ai suoi risultati finanziari medi e alla partenza di un numero di persone rispettate, capaci e importanti. Tuttavia, a gennaio, Stroll ha negato con veemenza la speculazione.

Roberto Fedeli (a destra) e Romano Prodi, ex Presidente del Consiglio italiano

foto: ferrari

Sostituirà Moers Amedeo Felisa come CEO e Roberto Fedeli come CTO, entrambi con una vasta esperienza in Ferrari. Fedeli ha lavorato lì per 26 anni fino al 2014 e poco prima di partire ha ricoperto il ruolo di Chief Technical Officer, Felisa è stata in Ferrari per 8 anni fino al 2016 e ha lasciato la posizione di CEO. Moers rimarrà in azienda fino alla fine di luglio per facilitare la nomina di un nuovo capo.

Amedeo Felisa

Foto: Aston Martin

Un cambiamento simile è stata la nomina di Michael Leiters alla carica di CEO della McLaren. Ad oggi, ha anche ricoperto incarichi di rilievo in Ferrari: ci lavora dal 2014 e quando ha lasciato prima della fine dello scorso anno era direttore della tecnologia.

È interessante che cerchi di mantenere i pesi delle supersportive il più bassi possibile anche al momento dell’elettrificazione. Dai un’occhiata alle sue prime parole sull’aggiunta della trazione elettrica alla Ferrari SF90 Stradale: “Fa male. Ciò aggiunge un quarto di tonnellata. Non compensi completamente il peso in questo modo, puoi fare qualcosa solo aggiungendo parti in carbonio”.

Massimo Fumarola (a sinistra) e Steve Morris

Foto: Morgan Motor Company

Il terzo cambiamento della casa automobilistica britannica è la promozione di Massimo Fumarola al ruolo di amministratore delegato di Morgan. Tuttavia, Fumarola non aveva esperienza in Ferrari, ma in Lamborghini, dove ha lavorato come direttore del progetto oltre che come membro del consiglio.

Sostituisce Steve Morris come CEO, che manterrà una delle sue due posizioni: diventerà presidente esecutivo.

Secondo la casa automobilistica, Fumarola e Morris lavoreranno insieme per una crescita strategica. Uno degli obiettivi era arrivare da circa 850 auto prodotte a millecinquecento all’anno.

Scopri le offerte di auto nuove e usate di oggi Aston Martin su Sauto.cz.

Marinella Castiglione

"Tipico risolutore di problemi. Incline ad attacchi di apatia. Amante della musica pluripremiato. Nerd dell'alcol. Appassionato di zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.