Il presidente del Consiglio Mario Draghi si dimette

Il primo ministro italiano Mario Draghi si è dimesso dopo che il suo governo ha perso il sostegno del suo partner di coalizione, il Movimento Cinque Stelle, riferisce la BBC.

L’ex Banca centrale europea è la prima persona a guidare il governo da febbraio 2021, afferma BBC.

In una dichiarazione ha affermato che il patto di fiducia che teneva in vita il governo di unità è scomparso.

“Stasera presenterò le mie dimissioni al presidente della repubblica”, ha detto Draghi.

Il movimento “Cinque Stelle” ha annunciato che non avrebbe partecipato a un voto di fiducia parlamentare al gabinetto.

Altri partner della coalizione hanno avvertito che lasceranno il governo se il movimento “Cinque Stelle” boicotterà un voto al Senato, previsto per oggi.

Dragi questa settimana ha detto che non sarebbe stato capo del governo se il movimento non fosse stato presente.

L’Italia è stata presa dall’incertezza politica e c’è il rischio di mettere a repentaglio miliardi di euro di fondi Ue, che potrebbero portare a nuove elezioni nazionali in autunno.

Le tensioni tra i membri della coalizione di governo esistono dall’inizio del 2021.

La crisi politica si è riflessa sui mercati finanziari, dove sono aumentati i tassi di interesse sugli acquisti di debito italiano, mentre nel contempo è diminuito il valore delle azioni in borsa.

Tag


Romana Giordano

"Scrittore estremo. Appassionato di Internet. Appassionato di tv freelance. Appassionato di cibo malvagio. Introverso. Pensatore hardcore. Futuro idolo degli adolescenti. Esperto di bacon."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.