Berlusconi lascia l’ospedale dopo una settimana di cure per l’infezione

Ex Presidente del Consiglio d’Italia Silvio Berlusconi Ha lasciato oggi l’ospedale di Milano (nord) dove è ricoverato da una settimana per un’infezione alle vie urinarie che lo ha costretto a subire un intervento chirurgico. “terapia intensiva” medici, riferiscono i media locali.

Berlusconi, 85 anni e con problemi di salute di lunga dataha lasciato l’ospedale milanese San Rafael accompagnato dalla collega, rappresentante di Forza Italia (FI) Marta Fascina, 31 anni, mentre salutava alla porta i giornalisti, ma senza rilasciare dichiarazioni.

“La crisi è stata superata, ma difficile”

Il magnate è entrato l’ultimo giorno del 23 per viverne un po’ test sanitario di routinesecondo una fonte della sua formazione, FI è conservatore, ma continua a essere curato per un’infezione del tratto urinario più importante di quanto si pensasse inizialmente.

“La crisi causata dal contagio è stata superata, ma è difficile, al punto da richiedere cure intensive”, afferma il quotidiano Corriere della sera.

Tristezza, depressione e rabbia che si alternano alla disperazione

Il 22, il giorno prima del ricovero in ospedale, ha annunciato Berlusconi le sue dimissioni da candidato alla carica di Presidente della Repubblicaposizione in cui Sergio Mattarella è stato infine rieletto sabato scorso, per l’incapacità dei politici di mettersi d’accordo su un nome.

In questi giorni fonti del suo rione hanno confermato che lui… “triste, depresso, che alterna rabbia e disperazione”per la delusione patita per aver dovuto abbandonare la corsa alla Presidenza della Repubblica.

Visite ospedaliere continue

Secondo queste fonti, l’ex presidente risponde a malapena al telefono e riceve pochissimi visitatori, solo da persone a lui molto vicine, come la figlia Marina; Fedele Confalonieri, presidente del gruppo Mediaset, che fa capo a Berlusconi; e il senatore di FI ed ex avvocato Niccolò Ghedini, secondo il giornale.

Berlusconi, con pacemaker dal 2006, problemi di salute a lungo termine e nel 2020 è stato curato con coronavirus e polmonite bilaterale a San Rafael, anche se è stato dimesso pochi giorni dopo, anche se da allora è stato più volte in ospedale.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.