Llorente ha vissuto il “mobbing” durante la sua permanenza alla Juventus

Roma – Nell’agosto 2015 Fernando Llorente ha lasciato la Juventus per trasferirsi al Siviglia. Ora viene rivelato che l’ex attaccante dell’Athletic ha lasciato il club italiano a causa di una sofferenza intimidazione. Così ha raccontato Patrice Evra, ex compagna di Llorente nel gruppo bianco nero, in un’autobiografia intitolata mi piace questo gioco che ha appena visto la luce.

Tra le pagine che ne descrivono la vita, l’ex nazionale con la Francia e uno dei più famosi terzini sinistri del suo tempo, racconta che la visione del film durante il volo della squadra italiana segnò un prima e un dopo per Llorente. Sulla strada per la stagione 2014-15, il giocatore Rincón de Soto ha mostrato la sua sensibilità, piangendo emotivamente per ciò che ha visto sullo schermo con i suoi compagni di squadra. Da allora, lo spogliatoio ha iniziato a prenderlo in giro. Come ricorda Evra, la vittima ha attraversato un calvario.

L’incidente ha cambiato radicalmente la situazione di Llorente, come ha assistito il francese, confermando che il ridicolo è stato il principale fattore scatenante dell’addio dell’attaccante dal club. Vecchia, che ha risolto il suo contratto per trasferirsi a Siviglia.

“Nel calcio non puoi mostrare debolezza o differenza, altrimenti sembrerai vulnerabile. Nello spogliatoio di una squadra di calcio c’è una mascolinità tossica e non siamo consapevoli del danno che può fare alla salute mentale dei giocatori. Soprattutto perché usiamo costantemente, costantemente, il vocabolario della guerra, paragonando i giochi alle battaglie”, commenta Evra nel suo libro. Le parole pronunciate dal francese hanno suscitato polemiche, perché mentre svelano la realtà dello spogliatoio e possono essere interpretate come una scusa, possono anche motivare una nuova generazione a fare pressione su se stesse, a seconda di come le interpretano.

Per coincidenza, l’attuale attaccante dell’Eibar sta vivendo la sua vita feudo poco dopo la sua partenza dall’Italia. Il Siviglia ha perso in coppia contro la Juventus nel girone di Champions League 2015-16, insieme a Manchester City e Olympique de Lyon. Dopo il pareggio a Torino, il Siviglia è arrivato all’ultima giornata e ha vinto 1-0 la squadra transalpina con un gol di Llorente che ha sigillato l’accesso all’Europa League.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.