un finto cieco che ha ricevuto 170.000 euro di aiuto sorpreso alla guida di un’auto

Un cittadino italiano che per anni ha ricevuto aiuti finanziari statali per i non vedenti è stato arrestato mercoledì (15 dicembre) con l’accusa di frode dopo essere stato sorpreso alla guida, in sella a uno scooter e a guardare le vetrine, secondo quanto riferito dai media. Questo palermitano, residente in Sicilia, ha ricevuto un totale di almeno 170.000 euro (191.000 dollari) dal 2008 dopo aver dichiarato di “totalmente ciecoa causa di problemi congeniti.

La polizia finanziaria italiana è stata allertata dopo che il finto cieco ha rinnovato la patente nel 2018, secondo quanto riportato dalla stampa. La polizia che lo sorvegliava lo ha sorpreso mentre guidava mentre toccava il cellulare, osservava le vetrine di negozi mentre camminava in un affollato centro commerciale e insegnava a sua figlia ad andare in bicicletta. Il 40enne ha viaggiato anche in motorino, senza assicurazione, ha riferito Palermo Today, aggiungendo di essere stato soprannominato “Berlusconi”, dal nome dell’ex Presidente del Consiglio italiano che si occupava di affari legali.

Era noto alla polizia, nel 2020 è stato condannato per la prima volta a quasi 15 anni di carcere per essere membro di una rete che ha compiuto falsi incidenti stradali per riscuotere somme assicurative. Questa decisione è oggetto di ricorso. Nonostante avesse un garage, il sospettato si sentiva anche”reddito di base» pagata mensilmente in Italia ai cittadini più poveri.


GUARDA ANCHE – Francia e Italia firmano a Roma un “rarissimo” accordo di cooperazione bilaterale

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.