Sul solido pilastro del percorso di sostenibilità di JTI

JTI è in pratica un investitore coerente, stabile ea lungo termine con 41 anni di presenza continua nel paese e la sua partecipazione a TIF è direttamente collegata alla sua presenza nella Grecia settentrionale e all’investimento nello stabilimento SEKAP di Xanthi.

Rappresentanti della vita politica e imprenditoriale, nonché un gran numero di persone, hanno avuto l’opportunità di essere informati da persone e dirigenti JTI sui principali pilastri della strategia dell’azienda per un futuro sostenibile per tutti: Economia, Ambiente e Società.

In particolare, nel campo dell’Economia, JTI mantiene un atteggiamento di tolleranza zero nei confronti di tutte le forme di commercio illegale di prodotti del tabacco, supportando la prassi lavorativa della Procura Generale. Supporta anche i produttori di tabacco greci che acquistano e utilizzano tabacco greco per i loro prodotti in tutto il mondo da 41 anni. Secondo i dati documentati che ha presentato al TIF, oggi il 75% della produzione di SEKAP viene esportato in 9 paesi dell’Unione Europea, contribuendo così alla bilancia commerciale e al PIL del paese.

La gestione della crisi ambientale è una priorità di JTI su scala globale con l’obiettivo di ridurre l’impronta ambientale delle sue attività commerciali. Nello stabilimento di Xanthi sono avvenuti cambiamenti significativi dal 2018:

– 100% utilizza elettricità da RES

– 100% gestione dei rifiuti, 70% riciclati e il resto convertito in energia

– 60% di riduzione del consumo di acqua

– 52% in meno di emissioni di gas serra

– 15% di riduzione del consumo di energia presso la struttura

Per quanto riguarda il suo contributo alla Società, JTI mette in pratica i suoi principi di base di offerta alle comunità in cui opera, sostenendo quindi Xanthi e Tracia, una delle regioni economicamente più deboli della Grecia e dell’Unione Europea. Allo stesso tempo, sostiene i gruppi di comunità vulnerabili con azioni volontarie da parte dei dipendenti, proteggendo l’ambiente attraverso la piantumazione volontaria di alberi per ripristinare le foreste dagli incendi.

Come culmine di tutto ciò, l’azienda quest’anno ha lanciato nell’ambito della sua nuova campagna di comunicazione TIF intitolata Respect.All, annunciando una serie di azioni per il rispetto dei diritti umani che saranno sviluppate nel 2023.

In occasione della presenza di JTI all’86° TIF, l’amministratore delegato della società, la signora Lili Zigoslu, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo in Grecia è creare un futuro sostenibile per il nostro business, la comunità locale e l’economia nazionale, concentrandosi su: la parte economica , con particolare sensibilità alla riduzione del contrabbando, all’ambiente riducendo ulteriormente la nostra impronta e alla società mantenendo posti di lavoro di qualità, sostenendo i gruppi vulnerabili, creando un centro culturale e continuando a dare fiducia ai produttori di tabacco greci, dai quali ricaviamo tabacco della migliore qualità . JTI verso un futuro sostenibile.”

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.