Rafforzeremo la Bundeswehr per respingere qualsiasi attacco alla Germania e ai suoi alleati, ha annunciato Scholz – T24 – Czech Television

“Mi aspetto un segnale di unità e determinazione dal vertice del Nord Atlantico”, ha detto Scholz. Per quanto riguarda il piano per espandere l’alleanza con Finlandia e Svezia, ha affermato che i due paesi sarebbero un rinforzo significativo per la difesa dei paesi europei e della NATO.

Secondo Scholz, Berlino è ben consapevole della gravità della situazione della sicurezza in Europa a causa dell’aggressione russa. “In questi tempi difficili, quindi, la Germania sarà responsabile non solo di se stessa, ma anche dei suoi alleati”, ha affermato. “Rafforzeremo il nostro esercito in modo che possa respingere gli attacchi contro di noi e i nostri alleati”, ha detto. “Pertanto, ripeto la mia affermazione che difenderemo ogni metro quadrato di territorio dell’Alleanza. Gli alleati a est possono fare affidamento sulla Germania”, ha aggiunto.

Allo stesso modo, secondo il cancelliere, l’Ucraina può contare sull’assistenza tedesca, comprese altre forniture di armi. Ha detto di essere rimasto particolarmente colpito dalla sua recente visita a Kiev e nell’area circostante, dove ha visto nuove tombe e rovine. Ha chiamato il suo viaggio con il presidente francese Emmanuel Macron e il primo ministro italiano Mario Draghi, affiancato a Kiev dal presidente rumeno Klaus Iohannis, un messaggio all’Ucraina che l’Europa è dalla sua parte.

“È nostro dovere aiutare l’Ucraina per tutto il tempo necessario”, ha affermato il cancelliere. Ha sottolineato ai legislatori che al vertice dell’UE sosterrà fortemente la concessione dello status di candidato all’adesione all’UE a Ucraina e Moldova.

“Per decenni, la Germania ha dibattuto e dubitato che, data la sua storia, abbia il diritto di perseguire una politica di potere, se possa affermarsi in campo straniero attraverso il potere, armi comprese. Secondo Scholz, questa fase sta arrivando a un fine, la Germania deve diventare una potenza che, ad esempio, può intimidire gli aggressori, inclusa la Russia. Ma questo è un problema difficile per Olaf Scholz, questo è qualcosa che deve spingere nonostante l’opposizione, e anche lui ha problemi con questa opinione festa”, ha commentato Scholz da un corrispondente televisivo ceco Martin Jonáš.

Sarà necessario un piano di recupero

Secondo Scholz, l’Ucraina non poteva fare a meno dell’aiuto anche dopo la guerra. Le macerie che ha visto durante la sua visita in Ucraina hanno ricordato il cancelliere tedesco in frantumi dopo la seconda guerra mondiale. “Come l’Europa che è stata devastata in quel momento, l’Ucraina avrà bisogno del Piano Marshall per la sua ricostruzione”, ha detto.

Scholz ha detto ai legislatori che l’Ucraina stessa è ben consapevole del fatto che una serie di compiti impegnativi li attende nel suo cammino verso l’Unione europea. Ha citato l’eradicazione della corruzione come esempio. “Anche l’Unione europea deve riformare le sue procedure. Sono favorevole a un voto a maggioranza di qualità superiore”, ha affermato il cancelliere a proposito del processo di voto invece dell’unanimità.

Secondo Scholz, è necessario compiere progressi con l’integrazione dei paesi balcanici nell’UE. Ha sottolineato che l’UE dovrebbe aprire i negoziati di adesione con l’Albania e la Macedonia del Nord, che sono già paesi candidati. Nel caso della Macedonia del Nord, i progressi sono stati ostacolati da una controversia con la Bulgaria, mentre Skopje aveva risolto le divergenze tra Grecia e Grecia.

Nel suo intervento, il Cancelliere ha veicolato anche il tema della sicurezza energetica. “Elimineremo la dipendenza energetica dalla Russia e allo stesso tempo adempiremo ai nostri impegni per proteggere il clima”, ha affermato.

Franco Fontana

"Fanatico della musica amatoriale. Ninja dell'alcol. Piantagrane impenitente. Appassionato di cibo. Estremamente introverso. Nerd di viaggio certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.