Putin metterà in guardia l’Occidente sulle “conseguenze” del mondo…

Il presidente russo Vladimir Putin, lunedì durante le celebrazioni per il 77° anniversario della vittoria dell’Unione Sovietica sulla Germania nazista, avviserà l’Occidente delle “conseguenze” del mondo, dimostrando la straordinaria potenza di fuoco della Russia mentre le sue truppe stanno combattendo in Ucraina, secondo alla Reuters. .

Putin, che ha affrontato un profondo esilio da parte dell’Occidente da quando ha ordinato alla Russia di attaccare il suo vicino, parlerà sulla Piazza Rossa prima dell’inizio della sfilata di truppe, carri armati, razzi e lanciarazzi.

Caccia a ultrasuoni, bombardieri strategici Tu-160 e, per la prima volta dal 2010, velivoli Il-80, destinati a portare il comando militare supremo in caso di guerra nucleare, sorvoleranno St. Basilico. Ministero della Difesa russo.

Secondo questo scenario, l’aereo Il-80 è progettato per essere il centro di comando del presidente russo. È dotato di molta tecnologia ma i dettagli speciali sono ancora un segreto dello stato russo.

Il leader del Cremlino, 69 anni, ha ripetutamente collegato la guerra in Ucraina alle sfide poste dall’Unione Sovietica quando il nazista Adolf Hitler invase l’Unione Sovietica nel 1941.

“I tentativi di placare l’aggressore alla vigilia della Grande Guerra Patriottica si sono rivelati un errore che ci è costato il nostro popolo”, ha detto Putin il 24 febbraio, quando ha annunciato una “operazione militare speciale” in Ucraina, come la chiamava.

“Non faremo un errore del genere una seconda volta, non abbiamo alcun diritto”.

Putin presenta la guerra in Ucraina come una battaglia per proteggere i russofoni che vivono lì dalla persecuzione nazista e per proteggerli da quella che definisce la minaccia americana alla Russia derivante dall’espansione della NATO. L’Ucraina e l’Occidente respingono le accuse di fascismo come sciocchezze e affermano che Putin sta conducendo un’offensiva ingiustificata.

L’Unione Sovietica ha perso 27 milioni di persone nella seconda guerra mondiale, più di qualsiasi altro paese. Putin ha avuto successo negli ultimi anni contro l’Occidente, poiché Mosca ha visto l’Occidente cercare di rivedere la storia delle guerre per minare le vittorie sovietiche.

Nonostante la sconfitta dell’imperatore francese Napoleone Bonaparte nel 1812, la sconfitta della Germania nazista è la vittoria militare più rispettata della Russia, sebbene due disastrose invasioni da parte dell’Occidente abbiano reso la Russia estremamente sensibile ai suoi confini.

Ombra ucraina

La guerra in Ucraina metterà in ombra il Giorno della Vittoria.

L’invasione russa ha ucciso migliaia di persone e ha costretto circa 10 milioni di ucraini a lasciare le loro case. Ha anche immerso la Russia nella morsa delle dure sanzioni occidentali e ha alimentato i timori di un confronto più ampio tra la Russia e gli Stati Uniti, la più grande potenza nucleare del mondo.

Sebbene gli 11.000 soldati che sfileranno sulla Piazza Rossa con 131 armi ed equipaggiamento militare, secondo il ministero della Difesa, saranno un grande spettacolo, il conflitto in Ucraina ha dimostrato la debolezza delle forze armate russe nonostante gli sforzi di Putin durante il suo mandato. vent’anni per fermare l’indebolimento dopo il crollo dell’Unione Sovietica.

Il Cremlino non ha ottenuto rapide vittorie in Ucraina e l’economia russa, che è sottoposta a pesanti pressioni a causa delle sanzioni, sta affrontando la peggiore contrazione dagli anni successivi al crollo dell’Unione Sovietica.

Meno di due decenni fa, il presidente degli Stati Uniti George W. Bush ha partecipato alle celebrazioni del 9 maggio su invito del presidente Putin. Nessun leader straniero è stato invitato quest’anno, ha detto il Cremlino.

Gli Stati Uniti e i loro alleati hanno aumentato le forniture di armi all’Ucraina e Putin ha chiesto ad alcune truppe russe di lanciare più armi da fuoco in Ucraina, hanno detto a Reuters due fonti vicine alle forze armate. Mosca ha detto all’Occidente che considera le armi inviate in Ucraina come obiettivi legittimi.

Entro il 9 maggio circolavano voci a Mosca e nelle capitali occidentali secondo cui Putin si preparava a fare una breve dichiarazione in particolare sull’Ucraina, forse un’esplicita dichiarazione di guerra o addirittura una mobilitazione generale.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peshkov ha respinto le accuse mercoledì, definendole “sciocchezze”.

Il Cremlino non ha risposto alla richiesta di commento di Putin, che si rivolgerà alla Piazza Rossa davanti al Mausoleo di Lenin.

Nel suo discorso dell’anno scorso, Putin si è espresso contro la selettività occidentale e contro le tendenze crescenti del neonazismo e della russofobia, a cui è tornato più e più volte quando ha fatto riferimento alla questione dell’Ucraina.

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.