Più rialzi dei tassi se l’inflazione continua

Rafael Bostic, membro del consiglio di amministrazione della Fed, sembra aperto a ulteriori rialzi dei tassi rispetto a quanto attualmente pianificato, se l’inflazione continua al suo attuale tasso molto alto.

In particolare, come riportato da Bloomberg, parlando a un evento in Florida, il sig. Bostic ha sottolineato che “porteremo sicuramente i nostri tassi di interesse a un livello neutro, al quale non forniremo più strutture”.

“Se l’inflazione rimane alta o moderatamente alta, ovvero molto alta e non torna all’obiettivo del 2%, sosterrei la prossima mossa”, ha aggiunto.

Bostic ha anche affermato di sostenere l’intenzione del presidente della Fed Jerome Powell di aumentare i tassi di interesse di 50 punti base a giugno e luglio, oltre a ridurre il bilancio della banca di circa 1 trilione. dollari all’anno.

Allo stesso tempo, non ha escluso una futura mossa di 75 punti base, mentre ha affermato che le discussioni sulla vendita di titoli della Fed garantiti da ipoteche erano giustificate.

Ha inoltre aggiunto che l’aumento di 50 punti base era “storico” e che avrebbe sostenuto “rimanere a questo livello più aggressivo fino a raggiungere un punto neutrale”.

Un atteggiamento neutrale non è considerato né stimolante né limitante la crescita. Il Comitato di politica monetaria (FOMC) della Fed stima che questo tasso di interesse sia di circa il 2,4% e attualmente è compreso tra lo 0,75% e l’1%.

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.