Più di 1.000 migranti sono scesi nelle ultime ore…

Più di 1.000 migranti sono sbarcati in Italia nelle ultime ore e altre centinaia, soccorsi da navi umanitarie, cercano porti di ingresso, hanno affermato oggi le autorità italiane e le organizzazioni non governative.

Più di 600 persone che hanno tentato di attraversare il Mediterraneo su un peschereccio incagliato sono state soccorse da navi mercantili e della guardia costiera al largo delle coste della Calabria, nel sud Italia. Furono trasportati al porto di Sicilia.

Le autorità hanno riferito che cinque persone sono morte mentre venivano tirate fuori dal mare.

Sull’isola di Lampedusa, circa 522 persone provenienti da Afghanistan, Pakistan, Sudan, Etiopia e Somalia sono arrivate durante la notte in barca dalla Tunisia e dalla Libia.

Secondo i media italiani, il centro di accoglienza di Lampedusa, con una capienza di 250-300 persone, è stato travolto, ospitando 1.200 persone.

Nel frattempo, le navi delle organizzazioni non governative stanno ancora prelevando persone dal mare.

L’organizzazione SeaWatch ha annunciato di aver effettuato ieri quattro operazioni di salvataggio. “A bordo di SeaWatch3 abbiamo 428 persone, tra cui donne e bambini, una donna incinta di 9 mesi e un paziente con gravi ustioni, secondo un post della Ong su Twitter.

La SOS Méditerranée OceanViking ha annunciato di aver soccorso 87 persone, tra cui 57 bambini non accompagnati, che erano stati stipati in un gommone che andava alla deriva incontrollabile nelle acque internazionali al largo delle coste della Libia.

Dal 1 gennaio al 22 luglio, 34.000 persone hanno raggiunto l’Italia via mare, rispetto alle 25.500 dello stesso periodo dell’anno scorso e alle 10.900 del 2020, secondo il ministero dell’Interno italiano.

La rotta migratoria del Mediterraneo centrale è la più pericolosa al mondo. L’Organizzazione internazionale per le migrazioni stima che dall’inizio dell’anno nel Mediterraneo centrale siano scomparse 990 persone.

Fonte: AMPE

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.