“Operazione Carne macinata”: Colin Firth ci porta alla seconda guerra mondiale

L’esperto John Madden (“Shakespeare in Love”) è basato sul bestseller di Ben McIntyre “Operation Mincemeat: Una vera storia di spionaggio che ha cambiato il corso della seconda guerra mondiale” e comprende perfettamente che in questo caso particolare la realtà ha superato l’immaginazione, seguendo il percorso del thriller la spia, che ha seguito più da vicino le orme di John Le Carré, ha messo Fleming nel ruolo di narratore, insinuando in un certo modo che l’intera storia lo ha chiaramente ispirato per la sua successiva carriera di scrittore.

Con un umorismo inaspettatamente amaro che non ci si aspetterebbe da un film sulla seconda guerra mondiale, Madden scopre i lati invisibili del conflitto, ambientato negli scantinati e negli uffici, e sfrutta uno straordinario mosaico di personaggi, ognuno con le proprie scappatoie, intrappola la verità .la storia, senza essere così entusiasta di rimanere completamente fedeli agli eventi collaterali – ovvero le storie personali dei protagonisti – con il mito, presenta il perfetto dramma britannico dell’epoca.

Restrizioni domiciliari (Delo/Arresti domiciliari)

Regia: Alexei German Jr.

Loro giocano: Merab Ninitze, Rosa Kairoulina

Sommario: Un professore universitario ha criticato le autorità cittadine sui social media. Ma alla fine si è ritrovato accusato di appropriazione indebita di denaro pubblico e posto agli arresti domiciliari. Nonostante la sorveglianza invadente della polizia e il ricatto, il tradimento dei suoi conoscenti e il crescente interesse dei media, rimane fermo nelle sue opinioni e si rifiuta di scusarsi. Con l’avvicinarsi della data del processo, ha una possibilità di vincere questa battaglia tra Davide e Golia?

Una satira kafkiana contro il regime in Russia, presentata all’ultimo Festival di Cannes nel programma ufficiale di Un Certain Regard.

Il professore universitario David Okalanje dice pubblicamente quello che tutti sanno: che il sindaco della sua città è corrotto. Tuttavia, alla fine, invece di mobilitare le indagini delle autorità e dei suoi cittadini, è stato accusato di appropriazione indebita e posto agli arresti domiciliari. All’interno del suo appartamento riceve le visite del suo avvocato, una donna dinamica, che soffre di violenze domestiche e discriminazioni razziali, sua madre, che ha vissuto in un’altra Russia, e gli consiglia di riconciliarsi, la sua ex moglie, e l’ispettore di polizia, con con cui sviluppa una certa relazione. . Forte delle sue opinioni, David rifiuta di dichiararsi colpevole di essere processato con sospensione, spinto al limite, aggredito da vicini e conoscenti, ma è determinato a restare con i “mostri”, rivendicando una certa democrazia in un sistema completamente limitato e fragile. E mentre si avvicina il giorno del suo processo, la sua resistenza viene messa alla prova e il suo destino gioca uno strano gioco.

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.