Olimpiadi: estate d’oro per l’Italia


DOvviamente questa estate 2021 ha un accento molto italiano. Per i quali la vittoria della Squadra Azzurra agli Europei ha lasciato un retrogusto amaro, queste due settimane olimpiche non saranno sicuramente un’impresa facile. Testa a testa con la Francia in classifica medaglie, l’Italia finalmente incrinata, chiusa ai pali nell’ultima giornata dopo una vittoria tricolore di pallamano, per chiudere con un solido 10e scatola. Ma che meraviglioso raccolto ha Tokyo per la Penisola! La delegazione transalpina ha lasciato il Giappone con 10 titoli olimpici nel baule, meglio che a Rio. Ma soprattutto, con 40 medaglie al collo, l’Italia ha cancellato il record delle Olimpiadi di Los Angeles nel 1932 e di Roma nel 1960.

E nell’atletica quello bel Paese panico a tutti i contatori: 5 medaglie d’oro, secondo miglior Paese dietro agli USA e davanti al Kenya. Mai visto. Un successo made in Italy è stato immortalato dalla vittoria di Marcel Jacobs nei 100m (battendo record sia italiani che europei nella disciplina). Il trionfo è stato ripetuto una settimana dopo con i suoi colleghi a 4 x 100 m. Una vittoria a testa bassa, di Filippo Tortu, per rubare il titolo all’Inghilterra e per la stampa transalpina che grida ancora una volta, un mese dopo l’incoronazione agli Europei: “Ecco la Roma. »

LEGGI ANCHELa strategia (quasi) vincente della Cina alle Olimpiadi

Una gara che sembra “un manifesto italiano di successo, metafora di un Paese che si è ripreso da un anno e mezzo di miseria, chiudendo stadi e palazzetti dello sport, ma che ha saputo rimboccarsi le maniche”, si legge nel suo editoriale Pier Bergonzi, vicedirettore di Gazzetta dello Sport. Raramente, da questa parte delle Alpi, c’è la Serie A e i milioni di trasferimenti XXL del calciatore Lukaku sembrano così insignificanti, relegati nelle profondità della quotidianità sulle pagine rosa. “Questi sono alcuni dei giorni più luminosi nella storia del nostro sport e vogliamo che non finisca mai”, ha concluso Bergonzi.

Quindi, ovviamente, questa corsa al medagliere non scuoterà piazza del Popolo e divamperà intorno al Colosseo come ha fatto la squadra di Roberto Mancini un mese prima, ma il paese non è imbronciato nel suo divertimento. Sedici delle venti regioni bel Paese vai con i medagliati. “C’è un intero Paese”, ha elogiato l’ex sindaco di Roma Walter Veltroni in un post per rivista. “Dietro ognuno di questi nomi, ci sono storie fantastiche, storie di duro lavoro, abilità, sacrifici, delusioni, limiti che continuano a spingersi indietro”, ha continuato.

Record di atleti italiani

Ha lasciato Tokyo senza medaglia, ma la sua vittoria è altrove. Con 385 atleti inviati in Giappone (un record) e una miriade di riconoscimenti, Giovanni Malagò, presidente del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni), ne è rimasto entusiasta. “La credibilità dello sport italiano è al culmine”, ha detto. Al successo della classifica per il “metodo italiano”, crede anche il segretario generale del Coni e l’ex vogatore olimpico Carlo Mornati: “Contrariamente a quanto si fa in altri Paesi, abbiamo lavorato in orizzontale su tutti gli sport: per capirlo basta guardare al numero di discipline in cui siamo saliti sul podio, questa è una scommessa vincente. »

La Roma può ancora dare qualche rimpianto. A differenza della Francia, lo sport di squadra dell’Italia ha preso acqua: sei squadre in gara (tra pallavolo, basket, basket 3×3, softball e pallanuoto) e nessuna medaglia da riportare in Casa. Un vero e proprio “fallimento”, lamenta la stampa italiana, rievocando il calvario della squadra azzurra a Pechino nel 2008. Quello che ha fatto venire voglia di rivincita agli Azzurri in tre anni, d’oltralpe, a Parigi.


Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.