Oggi “Battaglia del Kosovo” e “Caduta d’Italia”

L’attrice e regista serba di teatro, televisione e cinema Gorica Popovi festeggia questo fine settimana il suo 70° compleanno. Con il suo stile impressionante, la voce potente e i ruoli fenomenali, ha lasciato un segno nella cinematografia serba e questo fine settimana su Courier TV, guarda il ruolo magistrale di Gorica Popovi.

Oggi alle 15 in TV Courier, guardando film nazionali “Battaglia in Kosovo” dal 1989.

Il film è stato diretto da Zdravko otra da una sceneggiatura di Ljubomir Simovi e i ruoli principali sono stati interpretati da Miloš utić, Gorica Popović, Vojislav Brajović, arko Lauševi, Ljuba Tadić e Branislav Lečić.

Il principe serbo Lazar rifiuta di sottomettersi al sultano turco Murat, che intende conquistare la Serbia nella sua campagna in tutta Europa. Anche se era consapevole del fatto che l’esercito serbo era più piccolo, il principe Lazar decise di non farlo. Tutti coloro che potevano portare armi sono andati in Kosovo per combattere e salvare l’Europa dall’invasione turca. La battaglia si concluse senza un vincitore: entrambi gli eserciti erano sanguinanti e indeboliti. Sia Lazar che Murat sono morti. Tuttavia, la battaglia in Kosovo fu vinta – non per lo stato serbo, che presto cadde nelle mani dei turchi – ma per l’Europa, che i corpi dei suoi eroi salvarono dal primo e più forte assalto dell’invasione turca.

Stasera alle 22 nel programma televisivo Courier è un film nazionale del 1981 “Autunno d’Italia” regia di Lordan Zafranovi. Il film è ambientato su un’isola della Dalmazia durante la seconda guerra mondiale. La storia si basa su fatti storici e segue gli eventi legati all’unità partigiana guidata dal comandante Davorin. Per suo ordine e secondo i principi della rivoluzione, il suo amico e compagno senza scrupoli Niko e il suo amante vengono liquidati.

Il suo impegno per la lotta, la verità e la coerenza sarà scosso dalla donna che ama. Veronika era la figlia di un proprietario terriero locale e uomo ricco, e Davorin la sposò. La situazione si complicò quando, dopo la caduta dell’Italia, sbarcarono sull’isola fascisti, ustascia e cetnici. Il comportamento immorale di Davorin sarà corretto dal fratello minore Lovre, cresciuto durante la rivoluzione.

I ruoli principali sono stati interpretati da Danijel Olbrihski, Ena Begović, Gorica Popović, Miodrag Krivokapi, Izet Hajdarhodžić, Dušan Janićijević, Ljiljana Krstić, Mirjana Karanovi, Dragan Maksimovi, Velimir Bata ivojinovi, Mikoo Lešojinovi e molti altri.


Corriere

Romana Giordano

"Scrittore estremo. Appassionato di Internet. Appassionato di tv freelance. Appassionato di cibo malvagio. Introverso. Pensatore hardcore. Futuro idolo degli adolescenti. Esperto di bacon."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.