Muore Dragan Mraovi – Notizie – Vita

È morto all’età di 75 anni il famoso poeta, traduttore, scrittore per bambini e giornalista Dragan Mraovi.


Fonte: notizie

Foto: Nicvandum/Shutterstock

Secondo i media locali, il poeta ci ha lasciato sabato mattina.

Nato il 4 ottobre 1947 a Novi Sad, ha completato le scuole elementari e superiori a Zajear, e ha studiato lingua e letteratura italiana e francese presso la Facoltà di Filologia di Belgrado. Lasciò un’impressionante opera di 185 libri, 22 dei quali suoi (cinque dei quali pubblicati in italiano), e il resto erano libri tradotti in italiano e dall’italiano, oltre che dal francese, da “Novosti”.

Ha lasciato il segno nella poesia con la raccolta “Dolazak u seanje” (1982), seguita dai libri “Best Song” (1991), “Noas sam sanjao ljubav” (1994), “Timoke nesanice” (1998), “Prah srca” (2006). Ha anche pubblicato libri per bambini “Paper Lies”, “Ivele Mali Vragolije”, “Little Traffic Etiquette”. Il suo “Libro di Boemia”, che ha tre edizioni, è stato accolto con particolare simpatia dal pubblico, nella prefazione ha scritto: “Che questo libro sia una traccia dove il poeta Skadarlija che non c’è più e coloro che presto partiranno risplendi, e autore di questo verso Lascia che in esso rimangano piccole tracce di un tempo così spiritoso e bohémien, non posso dire meglio di Alexander Sekulius, “la madre non parla più”.

Tra le più importanti traduzioni dall’italiano ci sono la “Divina Commedia” di Dante, tutte le poesie di Leopardi “Dì per sempre il mio cuore stanco”, il “Decamerone” di Boca, l'”Ode al popolo serbo” di Gabriele D’Annunzio, che ha tradotto per la prima volta nella sua interezza in serbo. , un romanzo di Rafael Nigro, poesie di Pietro Aretino, Danijela Ankane e Sandra Pena…

Nessuno ha reso popolare il nostro scrittore in Italia più di lui, come dimostrano le traduzioni dei suoi libri di molti dei nostri autori, tra cui Desanka Maksimovi, Branko Miljkovi, Milovan Vitezovi, Ljubivoje Rumovi, Dragomir Brajkovi, Saa Hadi Tani, Srba Ignjatov, Duan Kovaev, Adam Pusloji, monografia sui monasteri Deani e Hilandar.

Mraovi ha lavorato come giornalista, console generale della FRY in Italia, professore di lingua e letteratura italiana al ginnasio di Sremski Karlovci, assistente professore alla Facoltà di Filologia dell’Università di Bari. Restaura e gestisce il “Pesnike novine”, è presidente del consiglio di amministrazione dell’Associazione dei bibliotecari serbi, Istituto serbo di studi sullo sviluppo culturale, Servizio carcerario serbo.

Seguici su naoj Facebook e Instagram pagina, Twitter Account e lasciati coinvolgere dalla scienza Viber Pubblico.

Romana Giordano

"Scrittore estremo. Appassionato di Internet. Appassionato di tv freelance. Appassionato di cibo malvagio. Introverso. Pensatore hardcore. Futuro idolo degli adolescenti. Esperto di bacon."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.