Mikel Landa si accende alla Vuelta a Andaluca

“L’unica gioia del mondo è iniziare. È bello da vivere perché inizia sempre, ogni momento”. Per quel pensiero vitalistico, accurato e brillante Cesare Pavesepoeti e scrittori, accogliere il discorso Mikel Landa, che acceca l’argomento alla Vuelta a Andalucía, una corsa che va dal mercoledì alla domenica. Riparte l’alpinista della Murgia. Ne hai bisogno.

Brutto 2021 era furioso con Landa, trafitto nel corpo da un lampo al Giro d’Italia. Impatto su asfalto sulla strada per CattolicaLanda, contorto a terra, dolorante, devia il cammino di Alava, viene crocifisso. Landa lascia il Giro con il lamento della sirena dell’ambulanza, la colonna sonora. L’incidente ha causato fclavicola fratturata e coste multiple. Danneggiato. L’anno è stato diviso. Gli infortuni e i successivi meandri di riabilitazione hanno sfogato i suoi sforzi, anche se ha segnato un gol Tour di Burgos. La Vuelta lo fece precipitare in un calvario di impotenza. Non sarà mai lui. Landa chiuse il percorso con la porta che sbatteva per la frustrazione.

Terzo nella Tirreno-Adriatico dietro a un grande Pogacar ed eccitato Van Aert, Landa ha raggiunto il Giro in condizioni ottimali. Poi, nella quinta tappa, la Corsa rosa sfuma per lei nel nero prima di raggiungere Cattolica, quando la sfortuna si impossessa rabbiosa del pettorale di Alava. “L’anno scorso ho avuto una stagione molto complicata a causa della caduta al Giro, quindi uno dei miei obiettivi è essere di nuovo competitivo”, ha spiegato Landa qualche settimana fa.

“Ha avuto un pre-stagione tranquillo, senza paure. In quell’aspetto può allenarsi come vuole. Va bene. A giudicare da dove viene, non è poco”, hanno analizzato dall’ambiente circostante prima che l’uomo di Alava si mettesse un pin il primo numero della campagna.

BUONA FORMA

La Vuelta a Andalucía sarà un test per Landa per vedere come le sue condizioni di prestazione rispetto agli altri concorrenti all’alba in campo. Il ciclista di lava, che ha allungato per due stagioni il contratto con il Bahrain, in cui era il leader, è stato costretto a ricostruirsi contro alcuni concorrenti di spicco che non hanno dato un centimetro di fiato. Il miglioramento è costante e continuo. Funziona sempre più veloce. Competizione feroce ed estrema.

Mikel non è pronto per vincere, ma è pronto per una bella gara. Arrivato sano e salvo in Andalusia. Questo è il primo passo per affrontare il Giro più tardi”, hanno detto quelli del gruppo di ciclisti, che sono concentrati sulla prima parte della campagna per offrire la loro migliore versione del Giro d’Italia, la corsa che emoziona Landa. L’italiano la razza non può essere la migliore ora”, hanno detto loro dal loro ambiente.

podio da tratto rosa 2015, anno del boom, quarto nell’edizione 2019, quarto nel Tour 2017 (a un secondo dal podio chiuso Romain Bardet) e nel 2020, sesto a Grande cerchio nel 2019 Landa colleziona bellissime cartoline del passato, ma nel ciclismo conta solo il qui e ora. Immagini nostalgiche e color seppia si tengono nella memoria e contribuiscono a vestire la conversazione dopo cena.

Tuttavia, i memorandum da soli non bastano. Non abbastanza da sfamare in questo momento, sempre affamato. Landa deve appendere il cappotto di piombo del 2021 alla gruccia dell’oblio per volare. Con quasi nessuna modifica al calendario 2022, l’uomo di Alava cercherà di riprodurre la sua forma migliore in Italia e Francia. Landa, in rosa e giallo. Prima di affrontare la Vuelta a Andalucía. Lì accese l’inizio. “L’unico piacere al mondo è iniziare.”

MIGUEL ANGEL LOPEZ, PREFERITO

Miguel Angelo Lopez addio al manifesto preferito della metà andalusa dopo aver vinto la scorsa edizione, a maggior ragione dopo le vittime Canto degli uccelli, Nibali Quella Valverde. Landa guiderebbe il Bahrain, ma l’uomo di Alava ha escluso una vittoria nella sua prima gara. Carlos Rodriguezche è terzo nella Volta a la Comunitat Valenciana, sarà un altro nome da seguire, come farà Michael Woods o Simon Yates.

In Portogallo inizia la Volta al Algarve, dove tra questo mercoledì e domenica si vedranno i volti Remco Evenepoelvincitore 2020, Geraint Thomas, Tom Pidcock, Brandon McNulty o Sergio Higuitaal suo debutto europeo dopo essere stato dichiarato campione colombiano in arrivo. Joao Rodrigues difenderà le vittorie conquistate nel 2021.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.