Medvedev si infuria con i giudici prima di sigillare il suo pass per la finale con Nadal: “Sei stupido?”

Oltre a godersi un incontro ad alta quota tra due dei migliori tennisti di oggi, il Arena Rod Laver Visse anche un importante momento di tensione: Daniil Medvedev era furioso con i giudici della semifinale degli Australian Open contro il greco Stefanos Tsisipas., da cui ha sconfitto 7-6(5), 4-6, 6-4 e 6-1 per suggellare il tuo biglietto per la finale, dove affronterai Rafael Nadal.

Tennista russo 25 anni esploso per il presunto costante intervento di Apollo Tsisipas, il padre del suo avversario, per alcuni punti. Nel tratto finale del secondo set, Medvedev rimproverare arbitro: “Suo padre non smette di parlare del mio punto.” Tuttavia, anche se l’arbitro di presidenza gli ha chiesto di calmarsi, ha sparato: “Non sei stupido?”

“Puoi rispondere alla mia domanda?”, ha continuato il tennista, facendo orecchie da mercante alla richiesta della massima autorità della riunione di abbassare di qualche decibel per la sua affermazione. “Per favore, sei così cattivo, come puoi dirigere le semifinali del Grande Slam?”, attaccando l’attuale numero due del pianeta.

Medvedev, che ha dovuto lottare per ottenere questo esempio dopo aver alzato due set contro e salvato un match point contro il Canada Felix Auger-Aliassime nella fase precedente ha proseguito affermando: “Guardami, sto parlando con te!” Questo non è stato il suo primo incontro con questo stile nella gara, poiché ha avuto due cross con il pubblico, l’ultimo a chiamare Novak Djokovic.

Nonostante il giocatore russo abbia avuto qualche problema con le tribune, il suo livello era ai massimi livelli. partita contro Tsitsipas (4) molto intenso e spettacolare, e questa domenica dovrà sicuramente affrontare un’altra battaglia Nadal Corallo.

“Giocherò ancora contro uno dei più grandi giocatori e ancora contro un giocatore che proverà a vincere il 21° Grande Slam”ricordando Medvedev chi allude alla finale vince negli ultimi US Open in vista Djokovic. In quell’occasione ha impedito al serbo di vincere il suo 21esimo trofeo ma anche di vincere quattro Grandi Slam quest’anno, dopo l’Australian Open, il Roland Garros e Wimbledon.

Tennista russo, finalista lo scorso anno a Melbourne e il vincitore finale US Open, quest’anno potrebbe diventare il primo tennista dell’era Open (dal 1968) a vincere i suoi primi due titoli consecutivi a Grande Slam se batti Rafael Nadal che è venuto a questa istanza dopo essersi sforzato con 6-3, 6-2, 3-6, 6-3 Per l’Italia Matteo Berretti.

Nadal, attualmente al 5° posto al mondo, è a una sola vittoria dal record di 21 titoli del Grande Slam maschile raggiungendo per la sesta volta la finale degli Australian Open. tennista spagnolo 35 anni Contro il giovane italiano è stato molto solido e, nonostante mesi di assenza dal circuito per infortunio, ha dimostrato di essere pronto a fare la storia.

“Per me, si tratta degli Australian Open più di ogni altra cosa. Mi sento molto fortunato ad averlo vinto una volta nella mia carriera nel 2009Ma non avrei mai pensato che avrei avuto un’altra possibilità 2022, mostra il tennista maiorchino, che quest’anno ha ottenuto nove vittorie e nessuna sconfitta.

Nadal si è incaricato di esporre l’intera gerarchia precedente Berrettini. In meno di un’ora e mezza aveva già due set di vantaggio e ha battuto l’italiano tre volte, provocando disperazione al giocatore che un tempo era stato finalista del torneo. Melbourne l’anno scorso. “Ho giocato molto bene nei primi due set. Non giocavo bene da molto tempo”., riconosciuto Nadal, che ha deciso la partita nel quarto set con un clamoroso successo sui punti decisivi.

Se l’uomo di Manacor vincerà il titolo domenica, diventerà solo il secondo giocatore dell’era Open, il quarto nella storia, ad essere vincere almeno due volte ciascuno dei quattro Grandi Slam, un marchio che raggiunge Djokovic l’anno scorso vincendo Roland Garros per la seconda volta.

CONTINUA A LEGGERE:

“È sopravvivenza”: Nadal racconta il suo calvario durante il duello con Shapovalov agli Australian Open
Kyrgios ce l’ha fatta ancora: esultanza pazzesca qualificandosi per la finale di doppio degli Australian Open dopo aver battuto Zeballos e Granollers
Il rivale dell’Australian Open Nick Kyrgios esplode di rabbia dopo l’incidente con un bambino: “È un completo idiota”

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.