L’Italia trema per qualificarsi ai Mondiali del 2022 in Qatar: notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro

L’Italia affronterà la Svizzera venerdì per qualificarsi ai Mondiali del 2022 in Qatar. Se perdessero la partita, sarebbe scomodo.

dpa

11/11/2021 | Alle 11:31

Gli occhi dei bambini brillavano per il trofeo EM d’argento. Quando questa settimana l’Italia campione d’Europa ha visitato l’ospedale pediatrico “Bambino Ges” di Roma, una partita di qualificazione ai Mondiali con un feroce duello contro Svizzera venerdì sera (8:45) brevemente in sottofondo.

I giocatori hanno scattato foto ricordo con Tifosi piccolo e grande e hanno consegnato alla clinica una replica del trofeo EM. All’allenatore Roberto Mancini è stato regalato un quadro autodipinto, uno dei quali diceva: “In campo e nella vita, insieme vinciamo le partite”.

La vittoria dell’Italia contro la Svizzera è importante per la qualificazione ai Mondiali

L’allenatore ha promesso di appendere un piccolo poster nello spogliatoio per motivarlo. Forse questo aiuterà, venerdì sarà un vero spasso per l’Italia: se gli Azzurri non vincono la partita all’Olimpico, il loro cammino verso i Mondiali in Qatar 2022 rischia di allungarsi e complicarsi. “Dobbiamo mantenere la calma”, ha chiesto l’allenatore. “La maggior parte delle partite contro la Svizzera sono difficili, ma non possiamo essere troppo tesi”.

Mancini doveva nascondere due aspetti: Primo, il tavolo. Nel Gruppo C, Italia e Svizzera sono in testa alla classifica con 14 punti. Se i padroni di casa perdono, dovranno sperare di perdere contro la Svizzera contro la Bulgaria nell’ultima giornata e vincere in Irlanda del Nord. Solo così potranno ancora vincere il girone e ottenere un biglietto diretto per il Qatar. Come secondi classificati del girone, i playoff sono progrediti. Un pareggio di venerdì comporterà il duello finale a lungo raggio e una possibile differenza reti.

Il Ct della Nazionale italiana Mancini dovrà fare a meno di giocatori esperti

E la situazione del personale non dà motivo di euforia. Mancini, tra l’altro, ha dovuto fare a meno di tre assidui assidui Giorgio Chiellini, Marco Verratti e Ciro Immobile. L’attaccante Immobile è fermo per un infortunio muscolare e nessuna motivazione è stata data al capitano e difensore Chiellini. I due avevano lasciato il campo di selezione. Il centrocampista Verratti non è nemmeno entrato a causa di un infortunio all’anca. Assenti anche i campioni d’Europa Matteo Pessina, Alessandro Florenzi e Rafael Toloi.

Leggi anche

Successo sportivo 2021 per l’Italia

Dopo una grande annata sportiva: il “Super Power” italiano rischia la disgrazia nel 2022

I calciatori italiani hanno un talento per cadere in un piccolo buco dopo un grande successo. Con gli Azzurri pareggiati solo nelle prime due gare ufficiali dopo la vittoria agli Europei di Wembley a inizio settembre contro Bulgaria (1-1) e Svizzera (0-0), la qualificazione sicura ai Mondiali è a rischio. Molti pessimisti ricordano con orrore di aver perso la partecipazione ai Mondiali del 2018.

Venerdì a Roma le qualificazioni ai Mondiali FIFA 2022 in Qatar

Allo Stadio Olimpico di Roma, però, saranno fugati i dubbi su un biglietto diretto per i Mondiali invernali del prossimo anno in Qatar. L’Italia non perde contro la Confederazione dal 1993.

Vogliono sorprendere come outsider, anche se i pro del Gladbach Bundesliga Breel Embolo e Nico Elvedi, l’ex giocatore del Francoforte Haris Seferovic e il capitano Granit Xhaka sono infortunati. L’ex professionista Mönchengladbach invia un video motivazionale ai suoi compagni di squadra. “Sappiamo che possiamo infastidirli, che possiamo batterli. Dai gas!” ha detto Xhaka. L’allenatore Murat Yakin ha dichiarato: “Non abbiamo nulla da perdere e possiamo giocare freschi”. Molto diverso dagli italiani.

Leggi anche:

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.