Le migliori fotocamere mirrorless di Nikon arrivano prima di Natale. Il prezzo è inebriante

I preordini per la Nikon Z9 sono già in pieno svolgimento, il primo taglio dovrebbe essere disponibile presso i rivenditori nazionali solo nel mese di dicembre. In altre parole, queste migliori fotocamere saranno disponibili per i potenziali clienti come regali di Natale quest’anno.

Ma questo vale solo per coloro a cui non dispiace scavare in profondità nelle proprie tasche. Il prezzo della nuova ammiraglia è fissato a 152.990 CZK. A parte questo, è una somma per il corpo stesso, se sommi il prezzo di due o quattro obiettivi con una buona apertura, puoi improvvisamente raddoppiare il prezzo.

Ma è chiaro che la Nikon Z9 non è rivolta all’utente occasionale che tira fuori la fotocamera solo poche volte all’anno durante le vacanze e le feste di famiglia. E per le persone che possono sfruttare tutte le tecnologie avanzate che sono state introdotte di recente, questi premi possono essere difesi.

Nikon Z9

Foto: archivio del produttore

Punta ai professionisti

Ad esempio, se ti chiami Morten Hilmer e stai scattando foto di orsi polari in natura durante una delle tue spedizioni, devi solo portare con te le cose migliori e più affidabili. Ed è quello che è successo con il nuovo flagship, di cui ci divertiremo molto nella pratica. È comune un’attenta sigillatura contro polvere e acqua.

Il corpo è anche relativamente robusto in condizioni mirrorless, le sue dimensioni sono 149 x 150 x 91 mm e pesa 1340 g. Tuttavia, rispetto al modello D6, la novità è sulla dieta (160 x 163 x 92 mm, 1270 grammi).

Tuttavia, la cosa più interessante si nasconde nella sua novità, ovvero il sensore BSI a strati da 46 megapixel, sviluppato appositamente per questa fotocamera. È dotato di un processore Expeded 7 con un sistema di messa a fuoco ridisegnato. Come mostra il primo vero test, la Nikon Z9 non ha eguali in termini di velocità di messa a fuoco e precisione.

Nikon Z9

Foto: archivio del produttore

Usa l’intelligenza artificiale

Il sistema di messa a fuoco automatica offre 493 punti AF, cinque volte più della Z 7II. L’intelligenza artificiale con deep learning combinata con il tracciamento di oggetti 3D garantisce un rilevamento corretto. La gamma di sensibilità va da ISO 64 a ISO 25 600 e anche i valori più alti dovrebbero funzionare bene nella pratica.

Lo scatto continuo offre velocità fino a 120 fotogrammi al secondo mantenendo la messa a fuoco automatica completa e la misurazione dell’esposizione. Alla piena risoluzione, questo è 20 fps RAW o 30 fps JPEG. A differenza dei modelli precedenti e concorrenti, la Nikon Z9 non utilizza un otturatore meccanico, ma un otturatore elettronico a 1/32000 s.

Il video può essere registrato con risoluzioni fino a 8K/30p per un massimo di 125 minuti. Inoltre, Nikon promette che il prossimo anno saranno possibili fino a 8K/60p grazie al firmware aggiornato. Tuttavia, 4K/120p sarà disponibile anche in vendita anticipata.

Oltre a un mirino elettronico con una risoluzione di 3,68 MPx e una frequenza di aggiornamento di 120 fps, c’è anche uno schermo LCD inclinabile con diagonale da 3,2 pollici. Potrebbe visualizzare 2,09 milioni di punti. Le foto oi video sono memorizzati nella scheda CFexpress di tipo B, ci sono due slot.

Nikon Z9

Foto: archivio del produttore

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.