Le aziende e le autorità ceche crolleranno? Il fornitore IT russo non adempirà ai propri obblighi, NUKIB. avvisare

Tuttavia, l’ufficio ha riconosciuto di aver emesso la diffida solo per motivi precauzionali. “Avvertiamo contro il crescente livello di minaccia che le persone richieste dal Cyber ​​Security Act devono affrontare regolarmente”, ha affermato il direttore del NÚKIB Karel ehka.

“Esiste la minaccia che uno dei loro importanti fornitori ICT non fornisca il prodotto o servizio richiesto. NÚKIB avverte di questo livello di minaccia, che riguarda i fornitori che, a causa delle attuali sanzioni economiche, hanno maggiori possibilità di non essere in grado di adempiere ai propri obblighi”, ha detto ehka.

L’allerta NÚKIB ha un punteggio elevato, il che in pratica significa che è molto probabile che si verifichi il rischio di una minaccia. Pertanto, l’Ufficio ha emesso una serie di raccomandazioni che le aziende e le organizzazioni che lavorano con i fornitori informatici russi dovrebbero seguire.

“NÚKIB raccomanda che le organizzazioni soggette al Cyber ​​​​​​Security Act adottino precauzioni per garantire che l’eventuale inosservanza degli obblighi contrattuali da parte di fornitori con legami significativi con la Federazione Russa non limiti la funzionalità dei sistemi che amministrano. Inoltre raccomanda che queste minacce siano prese in considerazione nel piano di continuità aziendale in modo da garantire la fornitura del servizio anche se la minaccia persiste”, raccomanda Office.

Allo stesso tempo, gli amministratori e gli operatori di sistema regolamentati dal Cyber ​​​​Security Act devono affrontare queste avvertenze, in particolare devono tenerne conto nell’analisi dei rischi e intraprendere le azioni appropriate. “Le persone che non rientrano nella legge sulla sicurezza informatica possono anche essere consigliate di prendere in considerazione l’adozione delle misure raccomandate dall’avviso se lo ritengono pertinente alle loro esigenze”, ha aggiunto ehka.

L’ufficio non ha rivelato quali entità nella Repubblica Ceca disciplinate dal Cyber ​​Security Act utilizzano i servizi dei fornitori IT russi.

Anche la Repubblica Ceca minaccia la guerra informatica

Questo non è il primo avvertimento che NukiB ha emesso in merito alla guerra in Ucraina. Già alla fine di febbraio, ha messo in guardia le autorità, le aziende e le organizzazioni nella Repubblica Ceca dalla “crescente minaccia degli attacchi informatici e dello spionaggio informatico”.

Nell’ambito di questo avvertimento, l’ufficio ha invitato le organizzazioni e il pubblico a “essere a conoscenza delle tecniche di attacco più comunemente utilizzate e ad aggiornare i sistemi informativi e i loro componenti in modo che le vulnerabilità note non vengano sfruttate”. L’appello riguarda direttamente anche i media, che secondo NÚKIB potrebbero anche essere bersaglio di attacchi.

Marinella Castiglione

"Tipico risolutore di problemi. Incline ad attacchi di apatia. Amante della musica pluripremiato. Nerd dell'alcol. Appassionato di zombi."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.