La morte di 73 stilista francese Thierry Mugler

Un grande nome della moda è sparito. Thierry Mugler è morto il 23 gennaio 2022 all’età di 73 anni. “Siamo profondamente rattristati nell’informarvi della morte del signor Manfred Thierry Mugler domenica 23 gennaio 2022. Possa la sua anima riposare in pace”., è indicato nella legenda della scatola nera pubblicata sull’account ufficiale dello stilista. Il suo addetto stampa Jean-Baptiste Rougeot ha detto all’AFP che il creatore era morto di “morte naturale” e inaspettatamente. Ha ancora dei piani e annuncerà una nuova collaborazione all’inizio di questa settimana, ha aggiunto.

Nato a Strasburgo nel 1948, sbarca a Parigi all’età di 20 anni e crea la sua etichetta “Café de Paris” nel 1973, prima di fondare l’azienda “Thierry Mugler” un anno dopo. Nel 1978 apre la sua prima boutique a Parigi, Place des Victoires. L’ex ballerina dell’Opéra du Rhin è diventata una star couturier degli anni ’80 e ’90 con uno stile distintivo che si concentra sull’iperfemminilità.

Ha anche rivoluzionato l’idea delle sfilate con i suoi spettacoli titanici. “Ho sempre pensato che la moda non basta da sola e va presentata nel suo ambiente musicale e teatrale.“, ha detto. Ha anche iniziato a creare profumi, il suo primo modello femminile “Angel” lanciato nel 1992 è stato un enorme successo.

Durante la sua frenetica carriera, ha lavorato con celebrità come Diana Ross, Tippi Hedren, Demi Moore e, più recentemente, Beyoncé, Cardi B e Kim Kardashian. Thierry Mugler si è ritirato dal podio nel 2002 per dedicarsi allo spettacolo e alla regia. Nel 2013 e nel 2014 ha lanciato al teatro parigino “Mugler Follies”, convertito in cabaret. È stato premiato nel 2019 in una retrospettiva al Museo di Belle Arti di Montreal.

LT

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.