Iran: Caos dalle proteste – 31 morti negli scontri per Makhsa Amini – Guarda il video

Gli italiani hanno inventato un trucco per limitare la quantità di elettricità che usano. I nostri vicini hanno anche iniziato a cucinare gli spaghetti, poiché gli spaghetti svolgono un ruolo importante nella loro dieta.

Come riporta Business Insider, alcuni italiani stanno iniziando a cuocere la loro pasta preferita con la cucina spenta e accesa, nel disperato tentativo di tagliare le costose bollette della luce.

Sebbene la ricetta raccomandi di mantenere il fuoco alto, il premio Nobel per la fisica Giorgio Parisi ha recentemente pubblicato sul suo account Facebook che gli spaghetti possono essere cotti a fuoco basso purché l’acqua abbia raggiunto il punto di ebollizione.

Leggi anche: Blogger svela il motivo per cui gli italiani non sono grassi quando mangiano molta pasta
Consigli per…bollire la pasta
Il consiglio è di tenere il coperchio sulla pentola e con questo metodo si consumano meno energie, mentre gli spaghetti cuociono normalmente.

Metodo 1
Il premio Nobel ha persino ripubblicato un post di Alessandro Busiri Vichi, un architetto, che diceva che si può spegnere completamente il fuoco una volta che l’acqua bolle. Per fare gli spaghetti basta chiudere il coperchio e lasciar riposare per un minuto. Con questo metodo, secondo Bushiri Vici, si può risparmiare energia per almeno otto minuti.

Cucina passiva
L’Associazione Italiana dell’Alimentazione consiglia anche la “cottura passiva”, ovvero chiudere gli occhi durante la cottura, per risparmiare fino al 47% di energia.

Tuttavia, tra tutti questi suggerimenti, diversi chef italiani hanno espresso il loro dispiacere.

Forse non è una buona idea chiudere gli occhi
Yousfi Messieha, chef di un ristorante italiano a Roma, fa notare che gli spaghetti continueranno a bollire se chiudi gli occhi, ma “gli spaghetti cuoceranno molto male”.

Nello stesso contesto, lo chef Vincenzo Feola afferma che quando gli spaghetti sono cotti in questo modo, non hanno la giusta consistenza, sono appiccicosi e hanno un sapore stracotto.

ingr

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.