Intelligenza artificiale: chef virtuale a capo di un ristorante italiano a Parigi

Cuochi attenti, un nuovo tipo di competizione sta arrivando in cucina. Un ristorante italiano che ha appena aperto a Parigi ha la particolarità di avere al timone uno chef 100% virtuale. Giovanni Di Pomidoro niente è reale. Questo è un avatar italiano.

“Bellezza, un po’ maschilista, affascinante, impaziente, ma piena di talento”, riporta il nuovo sito della trattoria. Per dare più corpo a questa creazione, Giovanni ha proprio account instagram. Ha commentato, in italiano, le foto della sua cucina. Può anche essere vista in buona compagnia alla recente Fashion Week.

I designer presumevano di voler giocare a carte divertenti. Ma in cucina Giovanni non girava i pollici. Questa intelligenza artificiale, infatti, ha contribuito a determinare i piatti del menu grazie a un algoritmo che elenca tutte le specialità italiane “dalla Puglia alla Toscana”.

Giovanni “ti porterà lungo la Costiera Amalfitana, in Piazza del Duomo, da Bologna a Firenze! Farà risuonare tutta l’Italia sul tuo piatto”, orgoglioso team di Mamamia.

Se è difficile identificare il ruolo dell’Intelligenza Artificiale nella progettazione dei piatti, vedremo che il menu è più classico che eccentrico: carpaccio di manzo, crema di nocciole piemontesi, acetosa, risotto alla curcuma, limone, bottarga, rosmarino o anche ravioli di astice, canditi agrumi, lavanda…

interior_7-taille640_615c4565c64c2.jpg

Mamamia resta un ristorante che punta a cambiare. Per i due servizi sono previste quasi 300 coperture ogni notte. Questo è il gruppo Yeeels (Verde) che abbiamo trovato dietro questo progetto.

Mamamia, autobus 5, rue Vernet, Parigi 8e

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.