In arrivo la “Gold List” dei beneficiari del rimborso IVA

“Lista d’oro” insieme a affari coerentisabbia professionaledove Ufficio delle imposte gli accrediterà presto rimborso tasse e IVApreparato da Agenzia delle Entrate Pubblica Indipendente. L’elenco comprenderà, in base a criteri e condizioni, società e professionisti che sono stati sottoposti a revisione contabile in passato e non hanno arretrati fiscali. Si tratta di un nuovo progetto lanciato dal ministero, in connessione con un nuovo e automatizzato processo di accredito di tale importo ai beneficiari “gestito” da Agenzia delle Entrate Pubblica Indipendente (AADE) con i fondi del Recovery Fund. L’obiettivo di questi due interventi è quello di analizzare i contribuenti coerenti dagli assegni obsoleti e dalla burocrazia che vengono imposti ogni volta che viene creato un diritto alla dichiarazione dei redditi! L’inclusione delle imprese nel Lista d’oro (tra 2 valutazioni che si svolgeranno annualmente) sarà effettuato se nessuna violazione fiscale rilevata e non vi è alcuna indicazione di coinvolgimento in frode. Per tutti loro i rimborsi Iva e Iva a cui hanno diritto verranno aperti immediatamente e in via prioritaria, a differenza di altri che devono aspettare mesi per ricevere il rimborso. In particolare, la lista d’oro li includerà:

– Sono stati almeno controllati tre periodi di imposta e l’importo totale restituito dopo la verifica non differisca dall’importo totale richiesto in misura superiore al 5%.

– Non ci sono caduti violazioni fiscali e doganali.

– No caratterizzato come sospetto di coinvolgimento nelle frodi connesse ad operazioni intracomunitarie, a seguito dell’applicazione di criteri di analisi dei rischi, che vengono esaminati esclusivamente a livello centrale e non pubblicati.

Ultimo rapporto da Parlamento europeo, mostra che in Grecia le imprese aspettano addirittura più di sei mesi per riscuotere dal paese il rimborso dell’IVA a cui hanno diritto. Il nostro Paese insieme a Italia e Cipro ha registrato i periodi peggiori per rimborsi IVA. Secondo i dati, l’Italia ha ritardato il rimborso dell’IVA di 62 settimane, Cipro di 43 settimane e la Grecia di 31 settimane.

Tuttavia, l’avvio per rimborsi IVA più rapidi avviene con l’attivazione dell’e-book myData. Con il nuovo sistema, l’Agenzia delle Entrate conosce esattamente le transazioni dell’azienda e può controllare automaticamente i dati visualizzati nei propri e-book dall’emittente e dal destinatario del documento. In particolare con MyData:

-Ogni attività di passaggio e libero professionista fattura elettronica ottenere un numero di registrazione MARK univoco.

– Il dati I dati fiscali rilasciati devono essere registrati entro e non oltre il 20 di ogni mese successivo al completamento del periodo di presentazione della dichiarazione IVA trimestrale o mensile.

– Allo stesso tempo destinatario della fattura visualizzano la fattura dell’emittente nel proprio e-book. Allo stesso tempo, i moduli IRPEF e le dichiarazioni IVA vengono aggiornati con i dati dei libri contabili, quindi tali dichiarazioni sono precompilate e consentono il controllo incrociato diretto di tutti i dati.

Le notizie di oggi:



Nuotatore inesperto, terza persona dispersa ad Halkidiki – “Su Ammoglossa verrà posizionato un segnale di avvertimento”

Stanno arrivando 12.000 antivirali e 5,3 milioni di vaccini contro il coronavirus aggiornati

Mitsotakis esce da Maximos e “prende il gas” con un tour

Seguilo protothema.gr su Google News ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Vedi tutte le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo, come succede, su Protothema.gr

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.