Il rapporto tra il presidente Vučić e Xi Jinping è più che amichevole

Il Ministro della Gioventù e dello Sport Vanja Udovicic ha partecipato alla cerimonia di apertura dei XXIII Giochi Olimpici Invernali, che si terranno a Pyongyang, nella Repubblica di Corea, dal 9 al 25 febbraio. Prima della cerimonia di apertura, dopo il caloroso benvenuto del Ministro della Cultura, dello Sport e del Turismo della Repubblica di Corea, Do Jong Hwan, il Ministro Udovicic ha avuto una serie di incontri con colleghi di tutto il mondo – line, Ministeri, Francia e altri .

Come ha scoperto Udovicic, l’assolo è estremamente freddo, ma è l’impressione che ha preso dall’apertura del fenomenale. Hanno anche fatto riferimento alla sua apparizione come ospite ai Giochi olimpici estivi nel 2008, quando ha anche partecipato come giocatore di pallanuoto.

– È diverso quando sei un giocatore e non puoi vedere tutto. Non vedi lo schema delle cose, solo un now solo sei diverso – ha aggiunto Udovicic.

Il ministro ha detto che questa volta la Cina ha superato se stessa e ha fatto un lavoro fenomenale. Come ha aggiunto, hanno mostrato al mondo che sono maestri nell’organizzazione.

– Sono rimasto sorpreso dal messaggio in apertura, perché la fiamma olimpica è stata accesa da due atleti attivi, il che non è il caso. Questi sono solitamente atleti celebrati che sono detentori di molte e numerose medaglie. In questo modo hanno mandato un messaggio importante, e cioè contare sul presente e contare sui giovani – ha detto.

Il ministro ha rivelato che nelle 24 ore trascorse lì, hanno dovuto essere testati tre volte.

– Sono rigorosi, isolano ogni delegazione e vengono eseguiti test PCR. Si ha l’impressione che l’obiettivo sia tenere i giochi, anche se la Cina ha fatto un ulteriore passo avanti e ha consentito loro di avere un pubblico, anche se solo dalla Cina. Quindi si ha l’impressione che tutto sia organizzato per accadere, e non per raggiungere i massimi risultati sportivi – dice Udovicic, ricordando la visita a Now.

Udovicic ha affermato che è anche importante che la Serbia abbia l’opportunità di parlare con altre delegazioni, che siano stati raggiunti ottimi risultati e accordi relativi al futuro.

– Il rapporto tra i due presidenti è incredibile, tutto questo significa molto per la Serbia – ha detto Udovicic.

– La Cina ci ha inviato più volte il codice degli atleti, per due settimane o più, il che dimostra che siamo importanti partner strategici – afferma Udovicic, aggiungendo che è stato concordato un altro scambio di pallanuoto viera.

Udovicic ha toccato anche il wrestling, dove, come ha affermato il ministro, numerosi atleti cinesi rimarranno in Serbia e gareggeranno.

– I nostri combattenti e tiratori avranno il miglior centro di allenamento e gli atleti dalla Cina rimarranno lì – ha affermato il ministro.

Il ministro ha affermato che la Serbia aveva solo due concorrenti ai giochi, a causa della corona, dei problemi di salute dei singoli giocatori, ma anche dell’intera situazione mondiale.

Udovicic ha fatto riferimento all’anno precedente, dicendo che investire negli sport invernali deve essere ancora meglio, come è stato fatto con altri sport.

– Questo sarà il nostro obiettivo nel prossimo periodo – dice Udovicic.

(Corriere/rosa.rs)

 


Corriere

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.