Il pilota dell’esercito fa cadere quattro milioni di litri d’acqua in fiamme a Hřensk, la polizia 3 milioni

illustrazione della foto

Licenza | Tutti i diritti riservati. Un’ulteriore distribuzione è possibile solo con il consenso dell’autore

I piloti di elicotteri dell’esercito durante l’intervento antincendio nella Svizzera ceca hanno estinto l’incendio con quasi quattro milioni di litri d’acqua e hanno volato circa 226 ore di volo. Lo hanno affermato i militari sul tuo sito web. I soldati hanno messo in azione i più potenti elicotteri Sokol e Mi-17. Rapporto della polizia Indonesiache i piloti di elicotteri della polizia hanno volato per 500 ore e hanno sganciato circa tre milioni di litri d’acqua sugli incendi nei parchi nazionali.

L’assistenza dei piloti dell’esercito per estinguere uno dei più grandi incendi nella storia della Repubblica Ceca è durata 19 giorni. Il primo giorno l’esercito ha inviato un Sokol, il secondo giorno questi due elicotteri con borse bambi avevano spento il fuoco. Dopo aver preso in prestito un estintore sospeso con una capacità tripla, un Sokol è stato scambiato con un Mi-17 più potente.

Fino a giovedì, i piloti militari avevano volato per un totale di quasi 226 ore di volo e fatto 2.422 lanci, durante i quali hanno spento il fuoco con circa 4.000 tonnellate d’acqua. “L’esercito ha anche fornito a un’unità un veicolo per il rifornimento degli aerei per le esigenze dei propri aerei antincendio stranieri”, ha affermato l’esercito.

La polizia è stata anche coinvolta nell’estinzione del fuoco dall’aria, i cui elicotteri hanno gettato nel fuoco quasi 3.000 sacchi di bambù, ovvero circa tre milioni di litri di acqua. “Abbiamo trascorso più di 500 ore in aria”, ha detto la polizia. Oltre all’attività antincendio, gli elicotteri della polizia hanno anche il compito di coordinare l’intervento delle attrezzature antincendio aeree.

Secondo il vice comandante in capo dell’aeronautica militare, Petr Lanči, l’equipaggio dell’elicottero ha raggiunto i limiti massimi della propria forza fisica e delle capacità tecniche del motore durante l’incendio. Un pilota in precedenza ha spiegato che l’intervento era mentalmente e fisicamente impegnativo.

“Devi concentrarti tutto il tempo per non colpire qualcosa con l’elicottero, colpire il punto giusto con un getto d’acqua o colpire un pompiere a terra. Inoltre, il fuoco è molto caldo, c’è del fumo. ovunque”, ha detto il capitano Antonín Petr del 243° squadrone di elicotteri nei primi giorni di lotta al fuoco.

L’esercito ha detto di aver fatto del suo meglio per estinguere l’incendio. Dei dieci Sokol in servizio, cinque sono in Polonia per manutenzione programmata e due continuano ad essere assegnati al servizio di soccorso aereo di Pilsen. I restanti tre motori sono stati gradualmente utilizzati per spegnere.

Elicotteri e aerei dell’esercito, della polizia e di compagnie private sono stati utilizzati per estinguere l’incendio nel Parco nazionale ceco svizzero dall’alto. Anche le macchine prese in prestito dall’estero aiutano. Questi includono, ad esempio, gli aerei speciali Canadair dall’Italia con una capacità fino a 6.000 litri e gli aerei antincendio Air Tractor dalla Svezia con serbatoi fino a 3.000 litri. Polonia e Slovacchia hanno inviato elicotteri nella Repubblica Ceca. Ad esempio, i vigili del fuoco slovacchi hanno aiutato nella Svizzera ceca per 18 giorni. Sabato mattina è uscito per casa.


annuncio


Franco Fontana

"Fanatico della musica amatoriale. Ninja dell'alcol. Piantagrane impenitente. Appassionato di cibo. Estremamente introverso. Nerd di viaggio certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.