Il piccolo Eitan torna in campagna dopo essere stato “rapito” dal nonno

Ethan Biran, sei anni, torna in Italia ottantaquattro giorni dopo il suo misterioso viaggio in Israele con il nonno, il padre e la madre.

Suo nonno venne in Italia per vedere il piccolo Ethan e lo portò con sé in Israele senza il permesso dei parenti incaricati della cura del bambino. I media italiani hanno più volte parlato dei veri sequestri.

I genitori di Eitan e il fratellino di due anni sono morti quando la funivia su cui viaggiavano si è schiantata in zona Motarone il 24 maggio. Si sono stabiliti in Italia, dove hanno intenzione di crescere i loro figli.

Il bambino di sei anni tornerà alla scuola italiana e vivrà con la famiglia di sua zia (la sorella minore di sua madre) Aia Biran.

Ciò ha concluso una controversia legale durata quasi tre mesi. Dopo l’Italia, un tribunale israeliano ha stabilito che suo nonno non aveva il diritto legale di portare con sé Eitan e che, considerando solo l’interesse superiore e l’equilibrio psicologico del bambino, doveva essere cresciuto in Italia.

Fonte: -ΜΠΕ

Segui Skai.gr su Google News
ed essere il primo a conoscere tutte le novità

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.