Il nuovo governo svedese sarà guidato da un partito di destra fondato da neonazisti

Titolo:15 settembre 2022

In Svezia, quattro partiti politici di estrema destra hanno deciso di formare un nuovo governo di coalizione dopo aver ottenuto una maggioranza ristretta alle elezioni parlamentari del paese di domenica. Con oltre il 20% dei voti, i Democratici svedesi di estrema destra anti-immigrazione hanno ottenuto 73 seggi ed è diventato il secondo partito parlamentare più grande del paese. Il partito è nato dal movimento neonazista svedese alla fine degli anni ’80. Dopo la sconfitta del suo governo, il primo ministro del Paese, Magdalena Andersson, ha annunciato le sue dimissioni.

Il primo ministro Magdalena Anderson: “I risultati delle elezioni ci mostrano anche che i Democratici svedesi sono il secondo partito più grande in Svezia con un ampio margine e so che molti svedesi sono preoccupati per questo. Molte persone sono cadute vittime di incitamento all’odio e minacce, e molte altre temono di essere prese di mira e sono riluttanti a parlare in pubblico. Vedo la tua preoccupazione e la condivido”.

Intanto, in Italia, l’ultimo sondaggio prevede che una coalizione guidata dall’estrema destra vincerà le elezioni generali che si terranno il 25 settembre nel Paese. La leader del partito neofascista Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, diventerebbe così il primo leader di destra alla guida del governo italiano dai tempi di Benito Mussolini.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.