Gary Medel citato in giudizio dai funzionari sanitari: chiede il conteggio milionario

Gary Medel, l’avvocato difensore di La Roja, è stato citato in giudizio dall’ex funzionario Seremi de Salud che era “al lavoro” lo scorso maggio quando è stato escluso dai concerti.

Il 26 maggio Gary Medel ha suscitato polemiche con i funzionari Cerimonia della salute metropolitana quando non gli è stato permesso di entrare nella Movistar Arena per un concerto del cantante colombiano Karol G.

difensore quello rosso e Bologna dall’Italia non disponeva dell’ultimo Mobility Pass, poiché era stato vaccinato lo stesso giorno e il database non mostrava che fosse idoneo a partecipare a eventi importanti come il considerando di cui sopra.

Medel ha reagito con un video in diretta sul suo social network, dove chiama i suoi seguaci a “prendere in giro” i funzionari della sanità. Ore dopo, si è tirato indietro e si è scusato per la situazione.

Tuttavia, questo episodio sembra tutt’altro che finito. Questo perché un ex dipendente della Metropolitan Health Seremi, Angelo Bertiha deciso di citare in giudizio “Pitbull”.

Lo ha affermato il suo avvocato, Octavio Kehrche ha confermato che il suo vice soffriva di una depressione ansiosa e si è dimesso dal lavoro per problemi con il calciatore.

Causa da un milione di dollari contro Gary Medel

Gli avvocati hanno spiegato che, il 7 luglio, è stata intentata una causa contro “Pitbull” dopo zero risposte dall’ambiente dei giocatori e dall’ANFP.

“Stiamo intentando una causa civile per responsabilità per illeciti contro Gary Medel. Si tratta di una causa che cerca di risarcire il danno morale sorto e causato da ngelo Berti, divenuto recentemente funzionario della metropolitana Seremi”, ha detto Kehr ad ADN.

“Angelo dopo tutti questi episodi di riposo e di congedo medico, si è dimesso da Seremi per la condizione di depressione-ansia che ha causato tutta questa situazione”aggiunse l’avvocato.

In seguito Octavio Kehr ha spiegato che “abbiamo provato a contattare i rappresentanti del giocatore e infatti loro erano a conoscenza della situazione, ma non abbiamo avuto ulteriori risposte. Quindi, attraverso questa causa, chiediamo un risarcimento per ngelo di $ 80.500.000 pesos..

Per concludere, l’avvocato dell’ex dipendente Seremi de Salud ha sottolineato che “siamo andati all’Anfp, abbiamo cercato di entrare in contatto con Fernando Felicevich (rappresentante del giocatore) e Cristián González (direzione comunicazione dell’Anfp). La verità è che non abbiamo ricevuto risposta da loro, non hanno approfondito ulteriormente la questione, quindi abbiamo deciso di intentare una causa civile.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.