Francia e Italia accettano l’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO

Rinnovare: 03/08/2022 18:54
Rilasciato da:

Parigi/Roma – Martedì sera la camera bassa del parlamento francese ha approvato l’ingresso di Finlandia e Svezia nell’Alleanza del Nord Atlantico. Anche il parlamento italiano ha espresso oggi la sua approvazione per l’allargamento della NATO, nonostante gli inviti di alcuni politici a non farlo. Nel complesso, i legislatori di 22 delle 30 nazioni dell’alleanza hanno concordato, ha riferito AFP. Tutti gli Stati membri devono ratificare la proroga.

Quest’anno, i due paesi nordici hanno riconsiderato la loro tradizionale neutralità a seguito dell’invasione russa dell’Ucraina e hanno deciso di aderire alla NATO.

I deputati dell’Assemblea nazionale francese hanno approvato la proposta di ratificare l’accettazione di Finlandia e Svezia alla NATO con un rapporto di 209 voti contro 46. Repubblicani, socialisti e ambientalisti hanno sostenuto. L’associazione nazionale di estrema destra si è astenuta dal voto e il partito francese di sinistra Unsubdued si è opposto, ha affermato l’agenzia di stampa AFP. Il Senato francese ha approvato il documento il 21 luglio.

“La Francia si è unita ai 20 alleati che hanno ratificato il protocollo”, ha affermato il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna.

Oggi il Senato italiano ha approvato a larga maggioranza l’ingresso di Svezia e Finlandia nella NATO e anche la camera bassa del parlamento ha espresso un parere simile in precedenza. Alcuni politici, come il capo della regione Friuli-Venezia Giulia Massimiliano Fedriga della Lega di estrema destra, hanno però chiesto ai legislatori di sospendere l’approvazione dell’ingresso della Finlandia nella Nato. Era legato all’intenzione della società finlandese Wärtsil di chiudere il proprio stabilimento produttivo nell’Italia orientale. Secondo Fedriga, la Roma deve prima negoziare con la Finlandia per cambiare le intenzioni della società e solo allora approvare l’allargamento dell’alleanza.

A luglio, i rappresentanti di trenta Stati membri della NATO hanno firmato i protocolli di adesione di Finlandia e Svezia, compiendo così un passo importante verso la loro adesione all’alleanza. Affinché entrambi i paesi diventino membri, il documento di adesione deve essere ratificato dalle 30 nazioni alleate, operazione che può richiedere diversi mesi. La maggior parte dei paesi della NATO ha espresso l’intenzione di ratificare rapidamente il trattato di adesione.

I progressi della Turchia sono ancora sconosciuti. I suoi funzionari hanno minacciato di non permettere al parlamento di votare sull’accordo a meno che Svezia e Finlandia non mostreranno un cambiamento di atteggiamento nei confronti dei gruppi curdi che Ankara considera terroristi. Soprattutto, la Svezia non si sta impegnando abbastanza agli occhi di Ankara. Alla fine di luglio, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha criticato Stoccolma per non aver fatto abbastanza per combattere il terrorismo. Ankara ha chiesto ai due Paesi nordici di estradare diverse decine di membri di curdi e gruppi di opposizione, ma finora senza successo.

NATO Finlandia Francia Svezia diplomazia dell’esercito

Franco Fontana

"Fanatico della musica amatoriale. Ninja dell'alcol. Piantagrane impenitente. Appassionato di cibo. Estremamente introverso. Nerd di viaggio certificato."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.