Fortunato con Mourinho: la Roma vince Conference League – notizie sportive su hockey, sport sulla neve e altro

L’AS Roma ha vinto la prima finale della nuova Conference League. Contro il Feyenoord, invece, l’Italia ha dovuto tremare nel secondo tempo. L’allenatore José Mourinho ha creato un marchio speciale.

José Mourinho è sfuggito agli applausi dei suoi assistenti allenatori e ha corso felicemente attraverso il campo a Tirana. Completamente separati, il fuoriclasse e la sua squadra hanno festeggiato la prima vittoria dell’AS Roma in Coppa dei Campioni in 61 anni.

Dopo aver vinto la finale inaugurale della neonata Conference League, Mourinho è diventato il primo allenatore a vincere il titolo nelle tre attuali competizioni calcistiche per club d’Europa. Nella vittoria per 1-0 (1-0) contro il Feyenoord Rotterdam, Nicolò Zaniolo ha segnato un gol al 32′ davanti a 21.690 spettatori e ha deciso la finale, durata solo per il secondo tempo.

Così Mourinho, 59 anni, mantiene il suo ultimo record perfetto. Dopo aver trionfato con l’FC Porto in Coppa UEFA 2003 e Champions League 2004, con l’Inter in classe regina nel 2010 e con il Manchester United in Europa League nel 2017, ha vinto la sua quinta finale di Coppa dei Campioni. È stata la prima vittoria in Coppa dei Campioni per una squadra italiana dal successo di Mourinho con l’Inter 12 anni fa.

Il tecnico portoghese aveva le lacrime agli occhi dopo essere entrato in finale. La voglia di un altro titolo europeo della Roma va avanti dal 1961, quando trionfò nella dimenticata Coppa delle Fiere. “Sappiamo quanto significhi per tutti alla Roma. Ognuno di noi sa che dobbiamo vincere”, ha detto il difensore Chris Smalling dopo la cerimonia del trofeo.

Zaniolo completa il primo attacco riuscito della Roma

Incoraggiata da migliaia di tifosi, la Roma ha giocato di più a Tirana nel primo tempo. Con la tattica caratteristica di Mourinho, il sesto in Serie A si affida al controllo da una difesa sicura. Poiché il Feyenoord è andato un po’ in attacco, il primo tempo è andato liscio per molto tempo. Solo la fine anticipata dell’infortunato ex Dortmund Henrich Mchitarjan con la Roma ha commosso la gente.

Leggi anche

Coppa dei Campioni

“The perfect one” e “Only one”: Mourinho stabilisce record

Con una prima offensiva vincente, la Roma passa poi in vantaggio. Gernot Trauner di Rotterdam ha sottovalutato il passaggio alto di Gianluca Mancini, in agguato di Zaniolo lo ha spinto di proposito.

Sfortunato il Feyenoord dopo l’intervallo

Il Feyenoord è uscito dallo spogliatoio come cambiato. Prima la difensiva di Mancini dopo un corner dell’Olanda atterrato nella propria rete, poi il portiere della Roma Rui Patricio ha parato il tiro successivo di Guus Til (47′). Tre minuti dopo, un tiro duro di Tyrell Malacia viene deviato dal portiere appena sopra la traversa.

La squadra di Mourinho è sopravvissuta a questa fase solo per fatica e fortuna, e raramente la Roma è riuscita a dare una mano. Ma il Feyenoord non sfrutta le occasioni per pareggiare e finisce a mani vuote.

La rivolta la notte prima della partita

La notte prima della finale c’è stata una rivolta a Tirana tra la polizia e un gruppo di tifosi di entrambe le squadre. Come riportato dall’agenzia di stampa AP, 19 agenti di polizia e altre cinque persone sono rimaste ferite. Secondo quanto riferito, un agente di polizia è stato ferito con un coltello. C’è stata anche una rissa allo stadio prima del calcio d’inizio e alcuni fan del Feyenoord hanno dovuto lasciare l’arena.

La capitale albanese si aspetta 100.000 tifosi da entrambi i paesi per la finale, ma i due club hanno diritto solo a 4.000 biglietti ciascuno e la National Arena ne contiene 20.000. “Se questa tendenza continua, in futuro dovremo pensare a stadi più grandi”, ha dichiarato il presidente UEFA Aleksander Ceferin. Alla premiere del concorso, il capo dell’associazione ha dichiarato: “La stagione inaugurale ha superato le aspettative”.

© dpa-infocom, dpa:220525-99-434578/7

Gerardo Lucchesi

"Esploratore hardcore. Fanatico della musica hipster. Studioso del caffè malvagio. Appassionato sostenitore della tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.