Eurolega-Aus rende orgoglioso il Bayern: i titoli devono seguire

Barcellona (AP) – Andrea Trinchieri ha due pensieri dopo l’Eurolega. «Congratulazioni all’FC Barcelona. Si sono qualificati meritatamente”, ha detto l’allenatore del Bayern Monaco.

Ma per l’allenatore italiano i giocatori sono molto più importanti della squadra di basket della Bundesliga. “Voglio congratularmi con loro”, entusiasta Trincherii dopo uno sfortunato ko nei quarti di finale. “Hanno giocato una grande stagione. Sono orgoglioso di lui”.

Una battuta di 72:81 contro l’FC Barcelona, ​​favorita per il titolo di Eurolega, martedì nella partita decisiva per la partecipazione alle Final Four del 19 maggio a Belgrado “fa male”, ha detto Ognjen Jaramaz del Bayern. Per la seconda volta consecutiva, la squadra di Monaco ha fallito nei quarti di finale dei playoff. L’anno scorso, l’Olimpia Milan (2:3) era il capolinea. Ora il Barcellona favorito per il titolo è ancora meglio. “Siamo molto delusi di non esserci riusciti di nuovo”, ha affermato l’amministratore delegato Marko Pesic di Magentasport. L’anno prossimo il club attaccherà di nuovo. Quindi deve avere successo la partecipazione alla prima Final Four del club di basket tedesco in Eurolega.

Nessun rimprovero alla squadra dopo la fine, anzi. Anche nella quinta partita, la squadra di Monaco ha eguagliato l’ensemble stellare dei catalani attorno all’ex professionista NBA Nikola Mirotic. Anche senza i migliori giocatori infortunati Corey Walden o Darrun Hilliard, la squadra di Trinchieri ha avuto abbastanza occasioni per vincere fino a quando nel terzo quarto (15:29) ha preso una decisione anticipata. “Congratulazioni a questo personaggio, a questo atteggiamento. Non ti arrendi mai”, ha detto Pesic del Bayern.

Il Bayern non ha avuto il tempo di riposarsi. In campionato, dal 6 al 10 maggio, la squadra di Monaco giocherà tre partite per arrivare seconda in campionato. Venerdì (19:00 / Magentasport) proseguirà il terzo tavolo al ratiopharm Ulm. Successivamente, BG Göttingen verrà a Monaco prima che Alba Berlin appaia come ospite all’Isar.

Soprattutto, un duello con un maestro della capitale potrebbe essere l’inizio di una battaglia per il titolo. Ai playoff di campionato potrebbe esserci una finale da sogno contro il Berlino. Ma due importantissimi professionisti sono rimasti dispersi in Hilliard e Walden. Il capocannoniere Othello Hunter (18 punti) è uscito zoppicando dal Palau Blaugrana martedì. “La squadra ha carattere”, ha detto Pesic e ha ripetuto: “Non si arrenderanno mai”.

Gerardo Lucchesi

"Esploratore hardcore. Fanatico della musica hipster. Studioso del caffè malvagio. Appassionato sostenitore della tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.