Eriksen presenta ufficialmente: “L’avventura” può iniziare – Notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro ancora

Christian Eriksen ha alle spalle un lungo viaggio dopo l’infarto agli Europei. Il danese sarà presentato ufficialmente venerdì all’FC Brentford: non vuole ricevere un trattamento preferenziale.

Con la maglia biancorossa in mano, Christian Eriksen è dove vuole essere di nuovo. Il danese posa in campo nel suo nuovo club, il Brentford FC, quasi esattamente otto mesi dopo il suo drammatico crollo in campo. Campionato Europeo di Calcio per le foto.

Eriksen vuole giocare, preferibilmente presto. “Se non sono in forma al 100%, allora non prenderò parte nemmeno a questa avventura”, ha detto il 29enne in un’intervista trasmessa da Sky.

Eriksen non vuole un trattamento speciale

Tutti i suoi test cardiaci erano positivi, ha detto Eriksen. Il nazionale danese è tornato 109 volte in Premier League nell’ultima giornata del periodo di trasferimento. Ha subito esami medici approfonditi a Brentford. Giocherà con un defibrillatore che può inviare una scarica in caso di emergenza. Da allora ha parlato con molti medici e ha preso parte a programmi di sviluppo.

“È incredibile ciò che è possibile fare nella medicina moderna. È fantastico che tutti possano continuare a vivere con un defibrillatore impiantabile e poter praticare sport ad alte prestazioni”, ha affermato Eriksen. È improvvisamente crollato in cortile il 12 giugno 2021 durante la partita del Campionato Europeo della Danimarca contro la Finlandia e ha dovuto essere rianimato. Il mondo del calcio è sotto shock.

Di recente, ha anche parlato con il suo ex compagno di squadra Daley Blind dell’Ajax Amsterdam, che lo ha incoraggiato a fidarsi dei defibrillatori impiantati e della tecnologia dietro di essi. Qualche tempo fa, lo stesso Blind si è fatto inserire uno di questi impianti.

Leggi anche

Calcio

“Sono morto da cinque minuti” – Dopo il crollo in EM, Eriksen parla in pubblico

Eriksen non vuole ricevere un trattamento preferenziale nel suo club. “Il primo giorno ho detto ai miei compagni di squadra che non c’era motivo di trattarmi con i guanti da bambino. Altrimenti non avrei più dovuto essere sul campo di calcio”.

Ritorno in Premier League

Nella Serie A italiana non è consentito giocare con un dispositivo del genere. Il contratto di Eriksen con i campioni dell’Inter è stato quindi risolto. Più recentemente, si sta preparando per tornare al calcio professionistico nella sua terra natale, la Danimarca, e con le riserve della sua ex squadra, l’Ajax.

Ha giocato oltre 300 partite per il Tottenham Hotspur dal 2013 al 2020. Il Brentford è nella sua lista da molto tempo. “Conosco già il Brentford come club di 2a divisione”, ha detto Eriksen, che ha incontrato, tra gli altri, l’allenatore della Danimarca Thomas Frank al club londinese. Brentford è 14° in classifica con 23 punti. Infine, hanno perso le ultime sei partite in tutte le competizioni, subendo 18 gol.

Frank venerdì ha sottolineato che Eriksen si sta allenando bene ma non vuole impegnarsi per la data di debutto del regista danese: “Penso che stia facendo bene, si sta allenando bene e sembra il giocatore di qualità che conosciamo di lui”. Anche molti altri danesi sono sotto contratto con il Brentford, inclusi molti che Eriksen conosce dalla nazionale.

© dpa-infocom, dpa:220211-99-86042/4

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.