Cina: il nuovo focolaio di coronavirus è un duro colpo per gli affari – The Financial Post

I profitti di molte aziende in Cina sono stati inferiori alle attese, a causa della nuova epidemia di coronavirus e di vari altri fattori, come l’inflazione, il conflitto in Ucraina o problemi nella catena di approvvigionamento.

Secondo un rapporto della CNBC, la Cina è una grande nazione industriale, con molte aziende che si concentrano sulle loro attività nella regione. Tuttavia, molte aziende multinazionali hanno dovuto affrontare problemi e sfide significative in tutto il mondo, con la loro produzione gravemente compromessa.

I seguenti sono esempi di problemi emersi in diverse aziende in Cina la scorsa settimana:

Sospensione delle prospettive finanziarie per Starbucks

Secondo la società, le vendite di Starbucks in Cina sono diminuite del 23% nel trimestre conclusosi il 3 aprile rispetto all’anno precedente.

La società ha sospeso le sue prospettive finanziarie per il resto dell’anno finanziario o per i due trimestri successivi.

Il presidente della società, Howard Schultz, ha dichiarato: “Le condizioni in Cina sono tali che non è facile prevedere cosa accadrà nell’ultima metà dell’anno”, aggiungendosi all’incertezza causata dall’inflazione e dai piani di investimento futuri dell’azienda.

Anche Apple ha “perso” a causa del coronavirus

Il blocco di Shanghai colpirebbe le vendite nella regione da 4 a 8 miliardi, il che, combinato con la mancanza di chip, complicherebbe notevolmente le attività dell’azienda.

Allo stesso tempo, Apple ha affermato che le difficoltà e le interruzioni causate dal coronavirus hanno influenzato in modo significativo la domanda.

Dupont è anche “non ne vale la pena” aspettarsi

Le prospettive fiscali di Dupont per il secondo trimestre sono inferiori alle attese, con la società che prevede un profitto compreso tra $ 3,2 miliardi e $ 3,3 miliardi. , 33 miliardi

Anche vari blocchi e restrizioni in Cina sono responsabili della situazione, con il direttore finanziario dell’azienda che afferma che: “Ci aspettiamo che l’instabilità macro-ambientale, in particolare il blocco del coronavirus, aggraverà i problemi della catena di approvvigionamento, nel secondo trimestre del 2022”.

Tra l’altro, ha fatto riferimento alla chiusura di due stabilimenti Dupont in Cina a causa del lockdown, che dovrebbe riaprire a metà maggio, aggiungendo che l’impossibilità di ricevere materie prime dalla Cina ha costretto alcune fabbriche a operare a livelli inferiori. margine di profitto nel secondo trimestre.

Profitti inferiori anche per Estee Lauder

Estee Lauder ha ridotto le sue prospettive fiscali per l’anno a causa del coronavirus e dell’inflazione.

Di conseguenza, le opportunità di vendita al dettaglio e di distribuzione stanno diminuendo, con lo stabilimento di Shanghai che opera con una capacità limitata di evadere gli ordini da inizio a metà marzo 2022.

Le nuove prospettive finanziarie per l’anno finanziario terminato il 30 giugno prevedono una crescita dei ricavi compresa tra il 7% e il 9%, ben al di sotto delle aspettative di FactSet per un aumento del 14,5%. Anche le previsioni di Estee Lauder per guadagni da $ 7,05 a $ 7,15 per azione erano inferiori a $ 7,57 per azione, stimano gli analisti.

Problema anche per Yum China

L’allarme finanziario per le perdite operative è stato lanciato dal direttore finanziario di Yum China, il quale ha affermato che la situazione finanziaria dell’azienda migliorerebbe solo se ci fosse un miglioramento della situazione del coronavirus a maggio e giugno.

La società gestisce i marchi di fast food, KFC e Pizza Hut, in Cina, ed è il maggiore azionista in una joint venture con la società italiana di caffè Lavazza, che ha aperto diversi coffee shop in Cina nell’ultimo anno.

Yum China ha dichiarato martedì che le sue vendite sono diminuite del 20% su base annua a marzo e probabilmente hanno mantenuto lo stesso ritmo ad aprile.

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.