Calcio – Il tecnico dell’Italia Donetsk lascia l’Ucraina – Sport

Kiev (Dpa) – Dopo aver atteso per giorni in un hotel a Kiev, l’allenatore di calcio italiano Roberto De Zerbi ha lasciato l’Ucraina ed è tornato nel suo paese natale.

La FIGC italiana ha detto che il 42enne e altri membri del suo staff tecnico sono arrivati ​​in aereo dall’Ungheria. “Questa notizia ci manca a tutti, ci rende felici”, ha detto il presidente dell’associazione italiana Gabriele Gravina. “L’Équipe” aveva precedentemente segnalato la partenza di De Zerbis.

Dopo una “complicata operazione”, l’Italia elogia in particolare la Federcalcio europea e il presidente UEFA Aleksander Ceferin, “che in queste ore stanno lavorando incondizionatamente per garantire che i membri della famiglia del calcio internazionale siano al sicuro in questa pericolosa situazione di guerra”, come ha usato essere chiamato.

De Zerbi è stato bloccato l’ultima volta con la squadra in un hotel a Kiev. Ha riferito che sono stati svegliati di notte dal suono delle bombe. Ambasciate e autorità hanno cercato di far uscire dal Paese allenatori e giocatori stranieri.

Sabato un gruppo di giocatori e allenatori brasiliani con famiglie attive in Ucraina ha lasciato Kiev per la Romania; Sono arrivati ​​a Bucarest 36 ore dopo, come ha annunciato su Instagram il fisioterapista Luciano Rosa.

De Zerbi attende nella capitale ucraina che tutti i suoi giocatori abbiano la possibilità di lasciare il Paese, ha scritto il giornalista di Sky Gianluca Di Marzio. “Quest’ultimo ha lasciato Kiev”, ha detto lunedì sera De Zerbi su Instagram.

© dpa-infocom, dpa:220228-99-320763/3

Gerardo Lucchesi

"Esploratore hardcore. Fanatico della musica hipster. Studioso del caffè malvagio. Appassionato sostenitore della tv."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.