Budget aggiuntivo per supporto extra…

Il ministro delle finanze Christos Staikouras ha annunciato la presentazione di budget aggiuntivi, poiché l’economia si muove in modo soddisfacente, per un ulteriore sostegno di famiglie e imprese.

Il ministro dell’Interno non ha voluto precisare l’importo del budget aggiuntivo (sebbene le informazioni si riferiscano a 2 miliardi di euro). Ha detto, tuttavia, che le risposte dei contribuenti ai loro obblighi (imposta sul reddito, ENFIA, acconto rimborsabile – con i cittadini che la scorsa settimana hanno pagato 3 miliardi di euro senza ridurre i risparmi) e i viaggi per turismo creano ulteriore spazio fiscale per spendere di più per sostenere case, scale e attività commerciali dalla caduta.

Parlando con ERT1 e chiedendo se ci sarebbe un Fuel Pass-3, ha risposto che “è ancora troppo presto. Fuel Pass-2 termina a settembre e poi vedremo, a seconda di come viaggiano i prezzi del carburante. Dopotutto, spazio fiscale tornerà nella società”.

Allo stesso tempo, il ministro ha aperto la possibilità di aumentare l’indennità di riscaldamento, affermando che “ovviamente scaldare l’olio è uno degli elementi di cui teniamo conto, così come molti altri accorgimenti. Ma non posso dirvi d’ora in poi sulla caduta”. Ha aggiunto che “all’inizio di settembre vedremo come si muoverà l’economia, come si svilupperà il PIL nel secondo trimestre e le esigenze del quarto trimestre. Dopotutto, ci sarà un annuncio a settembre. È appena successo. Quel TIF”.

Alla domanda sull’effettuare “controlli di tempestività” o sull’accelerazione di nuovi aumenti del salario minimo, il ministro ha risposto “è tutto puntuale”. Precisando che “la nave economica va bene da tre anni, ma in questi mesi abbiamo e avremo molti Beaufort”. Ha aggiunto, più in generale, che “devono esserci anche spazi fiscali per dare attuazione all’impegno di abolire i contributi di solidarietà a partire dal 2023 per tutti i dipendenti e pensionati”.

Secondo Staikouras, è necessaria una soluzione europea audace (con il picco dei prezzi del gas), affermandosi “più ottimista rispetto a pochi mesi fa su una soluzione europea comune”.

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.