Approvato dal Senato il bilancio “ampio” di Mario Draghi

Il Senato italiano ha adottato il primo bilancio di una coalizione diversificata guidata da Mario Draghi, che prevede un taglio delle tasse di otto miliardi di euro il prossimo anno per sostenere l’economia e ridurre il carico fiscale su famiglie e imprese. Presentata ad ottobre al Consiglio dei ministri, questa legge finanziaria 2022”largaadottata durante la notte da giovedì a venerdì con 215 voti favorevoli, 16 contrari e nessuna astensione a seguito di un voto di fiducia. Deve essere approvato entro la fine dell’anno dalla Camera dei Deputati.

Il principale beneficiario della detrazione fiscale”sono dipendenti e pensionati a reddito medio-basso“, aveva assicurato mercoledì davanti alla stampa il capo del governo italiano. Un totale di 32 miliardi di euro è stato destinato a misure volte a rilanciare l’economia e sostenere famiglie e imprese, nell’ambito della ripresa dalla pandemia di coronavirus. Le imposte sul reddito hanno stato annullato, riducendo da cinque a quattro il numero di scaglioni fiscali, nonché le aliquote e aumentando alcune detrazioni fiscali per i redditi bassi. livello dal 38% al 35%.

La quota di reddito superiore a 50.000 euro sarà invece soggetta a tassazione maggiorata, dal 41% al 43%, aliquota massima finora applicata sui redditi eccedenti i 75.000 euro.

La riforma fiscale esonera inoltre circa 835.000 lavoratori autonomi dal pagamento dell’IRAP.

Per mitigare l’impennata dei prezzi dell’energia, il governo prevede almeno 3,8 miliardi di euro entro il 2022 per resistere a forti aumenti delle bollette domestiche, dopo aver speso 4,2 miliardi di euro nel 2021. I pagamenti delle fatture per l’inizio del prossimo anno possono essere dilazionati su dieci mesi. “Siamo pronti ad aggiungere ulteriori risorse se l’andamento dei prezzi è instabileMario Draghi ha promesso.

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.