A settembre, l’accordo Ue sulla Strategia Nazionale…

“Tra pochi giorni, a settembre, si attende l’approvazione da parte della Commissione Europea del nostro Piano Strategico Nazionale per il periodo di programmazione della Politica Agricola Comune 2023-27 e poi le sue sanzioni” ha detto il ministro per lo Sviluppo Rurale, Giorgos Georgantas, rispondendo a un’attualità domanda del deputato SYRIZA Stavros Arachovitis sul suo corso.

Il Ministro ha ricordato che la Grecia è stato uno dei primi paesi a presentare, dopo importanti consultazioni con le 13 Regioni, istituzioni e partiti, il nostro piano strategico nazionale per il nuovo periodo di programmazione della PAC. La Grecia è tra i nove dei 27 Stati membri che hanno ricevuto l’approvazione per il loro piano strategico nazionale. Altri 18 stanno ancora rispondendo a commenti e chiarimenti che sono stati loro richiesti.

Ha sottolineato che dopo la crisi ucraina, c’è stata una nuova consultazione in cui l’UE ha proposto emendamenti a tutti i paesi. Abbiamo già risposto a settembre, cioè nei prossimi giorni avremo l’accordo previsto, e poi le sanzioni dal nostro Piano Strategico Nazionale. Questa nuova osservazione doveva essere fatta, poiché il sig. Georgantas, con nuovi dati causati dalla guerra in Ucraina e dati energetici fondamentalmente nuovi, e non solo, che è stato creato. In questi nuovi dati vengono messe in atto soluzioni per l’autonomia energetica, un utilizzo più intensivo delle FER, la riduzione dei costi di input e gli investimenti in nuove tecnologie digitali, come l’agricoltura di precisione, per promuovere la cooperazione e l’organizzazione collettiva dei produttori, per rafforzare la posizione di produttori nella catena del valore, per ampliare gli strumenti di finanziamento e gestione del rischio, per proteggere i redditi dei produttori di fronte a shock esogeni imprevedibili. A tutto questo, ha detto il ministro, è stata data risposta e apportate le dovute precisazioni. Ha aggiunto che “siamo ottimisti sul fatto che – poiché nella prima fase della consultazione abbiamo avuto risultati molto positivi – otterremo anche questa”.

In risposta alla questione degli aiuti e ai cambiamenti che possono verificarsi, Georgandas ha affermato che, come molti altri paesi, anche il nostro paese ha ricevuto una serie di commenti sui criteri relativi all’aumento della competitività che dovrebbero differenziare questo aiuto in diversi prodotti. Come Paese, ha affermato il ministro, di volta in volta sosteniamo un gran numero di tali prodotti con logiche e obiettivi comprensibili a chi di noi conosce i principali settori del nostro Paese, ma l’UE stabilisce le regole e i criteri in cui la competitività è della massima importanza. . Da questo fatto, ha detto Pak Georgantas, auspichiamo che ci sia – poco vorremmo credere – una limitazione delle categorie che sovvenzioniamo oggi attraverso i relativi aiuti.

Il deputato di SYRIZA Stavros Arachovitis ha osservato che esiste un approccio qualitativamente diverso tra i piani strategici greci elencati e quelli approvati. Ha chiesto un aggiornamento sostanziale “al punto in cui sono stati apportati adeguamenti rispetto agli strumenti offerti dal nuovo periodo di programmazione, vale a dire ai commenti ricevuti durante il periodo precedente e perché questa possibilità esiste”. Gli agricoltori, disse il sig. Arachovitis, deve affrontare le condizioni della crisi economica ed energetica e attendere che le prospettive sopravvivano. Ha detto che c’è stato un lungo ritardo, sottolineando che “dal nuovo anno è previsto l’avvio di 18 progetti ecologici e non abbiamo ancora presentato alcuna proposta”.

“Cosa accadrà all’aiuto combinato? Sarà lo stesso proposto o ci saranno modifiche sulla base delle osservazioni dell’UE? Cosa accadrà agli aiuti che potrebbero essere uno strumento importante per sostituire il mancato guadagno?” chiese. “Speriamo in una migliore e più rapida preparazione sia in preparazione che in riprogettazione, perché questa opportunità è data dal Piano Strategico Nazionale affinché nel 2023 possa essere attuata”.

Fonte: AMPE

Xaviera Violante

"Premiato studioso di bacon. Organizzatore. Devoto fanatico dei social media. Appassionato di caffè hardcore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.