440 immigrati sbarcati in Sicilia, più di 67.000…

Circa 440 migranti salvati dalla nave Sea-Watch sono sbarcati in Sicilia, hanno annunciato oggi le ONG tedesche, portando oltre 67.000 arrivi in ​​Italia nel 2021.

“Le autorità italiane hanno designato il porto di Pozzalo in Sicilia per lo sbarco (…) Una settimana dopo la nostra prima operazione di salvataggio, i 440 sopravvissuti potranno finalmente sbarcare”, ha affermato Sea-Watch sul suo account Twitter.

La nave della ONG, che è di pattuglia al largo delle coste libiche da novembre 2017, è una delle tante che la ONG ha assunto per assistere i marittimi che trasportano i migranti dall’Africa all’Europa.

Questa settimana, il ministero dell’Interno italiano ha consentito a Geo Barents, assunto da Medici senza frontiere (MSF) e con a bordo 558 migranti, di attraccare al porto di Augusta, in Sicilia.

Di solito, dopo le procedure mediche e amministrative, gli immigrati vengono messi in quarantena.

Secondo il ministero dell’Interno italiano, nel 2021 sono sbarcati in Italia 67.040 migranti, rispetto ai 34.154 del 2020, ma molto meno rispetto al 2016, quando si è registrato il record di 181.436 arrivi.

Secondo i dati dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (HCR) al 26 dicembre, più di 114.500 migranti sono riusciti a raggiungere l’Europa dall’inizio del 2021, principalmente in Italia, Grecia, Spagna, Cipro e Malta.

Il numero di arrivi via mare è superiore a quello del 2020, che è stato registrato a 95.031 arrivi, ma ancora molto al di sotto del milione registrato nel 2015.

HCR stima inoltre che 1.839 persone abbiano perso la vita o siano state dichiarate disperse durante i loro tentativi di viaggiare quest’anno.

Fonte: AMPE

Rodolfo Cafaro

"Inguaribile piantagrane. Professionista televisivo. Sottilmente affascinante evangelista di Twitter. Imprenditore per tutta la vita."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.